partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Il bell'Antonio
Di Mauro Bolognini
Quadrophenia
Degli Who
Vertigo - la donna che visse due volte
Di Alfred Hitchcock
A piedi nudi nel parco
Regia di Gene Saks
Il diavolo veste Prada
Regia di David Frankel
Colazione da Tiffany
Regia di Blake Edwards
Mezzogiorno di fuoco
Regia di Fred Zinnemann
Alien Director's Cut
Regia di Ridley Scott
The Commitments
Regia di Alan Parker
Le onde del destino
Regia di Lars von Trier

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  12/11/2019 - 10:38

 

  home>cinema > cult

Scanner - cinema
 


Harry a pezzi - Deconstructing Harry
Regia di Woody Allen
Cast: Woody Allen, Billy Crystal, Judy Davis, Demi Moore, Elisabeth Shue, Robin Williams, Richard Benjamin, Amy Irving, Kirstie Allen; commedia; Usa; 1997; C

 




                     di Paolo Boschi


Blue Jasmine
To Rome with Love
Midnight in Paris
Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni
Basta che funzioni
Vicky Cristina Barcelona
Sogni e delitti
Scoop
Match Point
Melinda e Melinda
Anything else
Hollywood Ending - Recensione
Hollywood Ending - Presentazione
La maledizione dello scorpione di giada - Recensione
La maledizione dello scorpione di giada – Altro parere
Criminali da strapazzo
Tracey Ullman parla di Criminali da strapazzo
Accordi e disaccordi
Tutti dicono I love you
Celebrity
Harry a pezzi
Pallottole su Broadway


Al suo ventottesimo film da regista Woody Allen offre l'ennesimo capolavoro con una storia 'tipica' della sua carriera cinematografica: ne è infatti protagonista Harry Block, uno scrittore ebreo sulla sessantina, con spiccate manie sessuali, che regolarmente si sottopone a psicanalisi ed ha un rapporto problematico con alcool e pillole varie. Ad avviare la storia è l'ultimo romanzo di Harry che, trattando di vicende autobiografiche, finisce per provocare le reazioni della folta schiera di amanti ed ex mogli, in quanto riconoscibilissime nel libro. Il momento di crisi creativa di Harry è intensificato dal fatto che deve recarsi alla propria università - dalla quale a suo tempo era stato espulso da studente - per ricevere un'onorificenza per meriti letterari, ma non trova un amico disposto ad accompagnarlo, inoltre l'ultima fiamma di turno gli annuncia l'imminente matrimonio con un collega scrittore. La storia è continuamente inframmezzata dai personaggi dei romanzi di Harry, che arrivano anche a sovrapporsi a quella che dovrebbe essere la realtà del plot: da segnalare in particolare la memorabile invenzione narrativa dell'attore 'sfocato'. Il film è animato da una raffica di battute fulminanti (spesso oscene) e contiene numerosi riferimenti ai maestri cinematografici Fellini e Bergman, nonché a Kafka e Proust, le icone letterarie alleniane per definizione. Il cast, più che notevole, è semplicemente da urlo: in particolare è d’obbligo segnalare la splendida performance di Judy Davis. Probabilmente nella sua concettualità e nel suo rigore da ‘decostruzione’ si tratta di uno dei risultati più alti mai raggiunti da Woody Allen. Presentato fuori concorso a Venezia, Harry a pezzi ha subito destato giudizi trionfali in Europa, mentre in America ha avuto la consueta tiepida accoglienza riservata alle pellicole del grande Allen Stewart Konigsberg, in arte soltanto Woody Allen.

Harry a pezzi - Deconstructing Harry, regia di Woody Allen, con Woody Allen, Billy Crystal, Judy Davis, Demi Moore, Elisabeth Shue, Robin Williams, Richard Benjamin, Amy Irving, Kirstie Allen; commedia; Usa; 1997; C.; dur. 1h e 36’

Voto 8½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner