partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Mediterraneo
Regia di Gabriele Salvatores
In The Mood For Love!
Regia di Wong Kar Wai
Cielo sopra Berlino
Di Wim Wenders
Il bell'Antonio
Di Mauro Bolognini
Quadrophenia
Degli Who
Vertigo - la donna che visse due volte
Di Alfred Hitchcock
A piedi nudi nel parco
Regia di Gene Saks
Il diavolo veste Prada
Regia di David Frankel
Colazione da Tiffany
Regia di Blake Edwards
Mezzogiorno di fuoco
Regia di Fred Zinnemann

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  26/09/2022 - 01:15

 

  home>cinema > cult

Scanner - cinema
 


Salvate il soldato Ryan
Regia di Steven Spielberg
Cast: Tom Hanks, Edward Burns, Tom Sizemore, Matt Damon, Harve Presnell, Jeremy Davies, Vin Diesel, Barry Pepper, Giovanni Ribisi, Dennis Farina; bellico; Usa; 1998; C.

 




                     di Paolo Boschi


E.T. - L'extraterrestre
Jurassic Park
Il mondo perduto - Jurassic Park
Salvate il soldato Ryan
A.I. - Artificial Intelligence
Minority report
Prova a prendermi
The Terminal
La guerra dei mondi
Munich
Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo
War Horse


E' il 6 giugno 1944, il D-day, il giorno dello sbarco alleato in Normandia: l'obiettivo del capitano John Miller e della sua squadra di sette uomini non sono però le truppe tedesche, ma un paracadutista americano, James Ryan. I tre fratelli del giovane soldato sono tutti deceduti in guerra, e un generale ha deciso di impegnarsi con ogni mezzo perché almeno l'ultimo Ryan possa tornare a casa dalla madre, vivo. Indubbiamente un nobile impegno, ma anche una spedizione dalla vocazione suicida la cui sensatezza è più volte messa in dubbio dal variegato manipolo agli ordini di Miller: i giovani militari continuano a chiedersi a ripetizione quanto sia giusto e sensato sacrificare otto vite per salvarne soltanto una – dubbio legittimo che affiora parallelamente anche nella mente degli spettatori –, ed il loro capitano ha un bel da fare per far rispettare una direttiva di cui non è convinto neppure lui. Senza considerare inoltre che le ricerche del soldato Ryan sono complicate dalla guerra in corso nonostante la missione umanitaria degli otto protagonisti che, alla fine (e non c'era da dubitarne), riusciranno a trovare il loro uomo, magari per scoprire che poteva valerne davvero la pena. Salvate il soldato Ryan è un film di guerra che presenta una struttura tripartita (l’oggettivo documento introduttivo del D-Day, la ricerca, la battaglia al fianco del soldato ritrovato) con tanto di cornice di marca consolatoria. Dopo Schindler's list Steven Spielberg torna ad attingere linfa narrativa dal fertile terreno del secondo conflitto mondiale: lo fa a suo modo, ovvero concentrandosi - dopo un inizio brutale, quasi documentaristico, che testimonia crudamente la sconfinata carneficina che tinse di rosso le coste della Normandia - su un dramma privato all'interno di una guerra su vasta scala. Nel complesso un film efficace sul versante drammatico e dotato di grande ritmo nelle sequenze di marca bellica, magari troppo enfatico soltanto nel finale. Salvate il soldato Ryan fruttò a Spielberg l’Oscar per la miglior regia ed alla notte degli Oscar 1999 conquistò altre quattro statuette ‘tecniche’: fotografia, suono, effetti speciali sonori e montaggio.

Salvate il soldato Ryan – Saving Private Ryan, regia di Steven Spielberg, con Tom Hanks, Edward Burns, Tom Sizemore, Matt Damon, Harve Presnell, Jeremy Davies, Vin Diesel, Barry Pepper, Giovanni Ribisi, Dennis Farina; bellico/drammatico; Usa; 1998; C.; dur. 2h e 43’; V.M. 14

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner