partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Radio e fumetti
I Sociopatici a Lucca Comics
Universo Simpson
Una festa per l’arrivo sul grande schermo
40 anni con Mafalda
La bimba protestataria festeggia 4 decadi
Hulk: Movie Adaptation
Marvel Miniserie # 51
X-Men 2
Il film a fumetti
Martin Mystère Extra # 25
Generazioni
L'Uomo Ragno # 1
Le origini
Spider-Man: Blue
Marvel Miniserie N. 45
Dylan Dog Gigante # 11
Horror Cult Movie
Introducing... Ultimates!
Super Umano

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  18/10/2017 - 16:39

 

  home>strips > eventi

Scanner - strips
 


L'Uomo Ragno # 1
Le origini
pp. 48 [Marvel Italia]
Spider-Man: The number one

 




                     di Paolo Boschi


Spider-Man 3 - Recensione
Spider-Man 2 - Recensione
Spider-Man 2 - Anteprima
Spider-Man - Recensione
Nella Tela del Ragno
Spider-Man - Original Soundtrack
Spider-Man: comics & The Movie
Sam Raimi e Spider-Man
Spider-Man. The Movie - Presentazione
Spider-Man: il film a fumetti
Il vostro amichevole Uomo Ragno di quartiere
Ultimate Spider-Man
L'Uomo Ragno: 11 settembre 2001
Ultimate Spider-Man Special
L'Uomo Ragno Speciale Estate 2002
Spider-Man: Blue


In principio – correva l’anno di grazia fumettistica 1962 – si chiamava Peter Parker (e ancora si chiama così) ed era un timido studente di liceo, orfano dei genitori, cresciuto circondato dall’amore dei suoi zii da parte di padre, insicuro nei rapporti sociali, dotato di una grande passione per le materie scientifiche. Un giorno, assistendo ad un esperimento radiottivo, il ragazzo viene punto casualmente da un ragno contaminato dalle radiazioni: il giovane Parker non muore ma acquista la forza e l’agilità proporzionale di un ragno, oltre ad un sesto senso che lo avverte dei pericoli che lo minacciano. Costruiti due caricatori da polso in grado di lanciare una ragnatela di sua invenzione, Parker elabora un costume rosso-blu e cerca di ricavare qualche dollaro sfruttando le sue capacità in esibizioni televisive. La vera genesi dell’Uomo Ragno si realizza in seguito ad una tragedia: quando il suo amato zio Ben viene ucciso casualmente proprio dal ladro che Peter non aveva voluto fermare, il ragazzo capisce sulla propria pelle che “da grandi poteri derivano grandi responsabilità” e comincia a sfrecciare nella notte per combattere il male nell’anonimato, un adolescente nevrotico ed oppresso da un grande senso di colpa protetto dalla maschera (e dalle caratteristiche battute) dell’Uomo Ragno. In seguito Peter Parker è cresciuto, ha frequentato l’università, si è sposato, ha sopportato lutti a ripetizione, si è separato, talvolta ha perfino deciso di appendere la maschera al chiodo e ritirarsi dall’attività supereroistica, per poi tornare sempre in azione. Se ogni leggenda ha un inizio, quella del tessiragnatele è cominciata in questo numero, grazie alla vena dello sceneggiatore Stan Lee, grande ideatore dei supereroi con superproblemi (di cui l’Uomo Ragno è l’indiscusso capostipite), ed al personalissimo stile grafico di Steve Ditko, che disegnò la prima tranche delle storie del personaggio. Si tratta dell’edizione speciale del primo fumetto Marvel pubblicato in Italia – dalla mitica Editoriale Corno, nei primi anni Settanta –, raro ed imperdibile anche perché contenente la prima storia in cui apparve Goblin, il folletto verde, la storica nemesi dell’arrampicamuri. Se non l’avete mai letto l’Uomo Ragno e il film di Sam Raimi vi ha incuriosito, questa è l’occasione giusta per iniziare a farlo: l’albo è reperibile solo nelle fumetterie e nelle librerie specializzate.

L'Uomo Ragno. Le origini n. 1, pp. 48 [Marvel Italia]

Voto 9, l'inizio di un mito 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner