partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


BilBOlbul
XIII edizione
Mangasia
Wonderlands Of Asian Comics
Lucca Comics & Games
Anno 51
Radio e fumetti
I Sociopatici a Lucca Comics
Universo Simpson
Una festa per l’arrivo sul grande schermo
40 anni con Mafalda
La bimba protestataria festeggia 4 decadi
Hulk: Movie Adaptation
Marvel Miniserie # 51
X-Men 2
Il film a fumetti
Martin Mystère Extra # 25
Generazioni
L'Uomo Ragno # 1
Le origini

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  19/02/2020 - 17:01

 

  home>strips > eventi

Scanner - strips
 


BilBOlbul
XIII edizione
Tanti incontri e mostre con gli artisti nel segno dello spaesamento
Il Festival Internazionale di Fumetto in programma a Bologna dal 29 novembre al primo dicembre 2019

 




                     di Giovanni Ballerini


Nei giorni scorsi sono state inaugurate le mostre off in 20 differenti spazi cittadini, ma ora entra nel vivo BilBOlbul, il Festival Internazionale di Fumetto in programma a Bologna dal 29 novembre al primo dicembre 2019. Il tema di questa la XIII edizione a cura di Hamelin Associazione Culturale è lo spaesamento. Fra gli eventi di giovedì 28 novembre 2019 segnaliamo l’incontro alle 17.30 alla Libreria Ubik (via Irnerio 27) con Lorena Canottiere e il suo graphic novel Salvo imprevisti (Oblomov, 2019), che intreccia storie di persone ed entità che hanno perso il senso della loro esistenza. La pizzeria Berberé (via Petroni, 9/c, ore 18.30) ospita Giocattoli, antologia che raccoglie le opere degli artisti del collettivo Diamond Dogs - Gianluca Ascione, Elena Pagliani, Federica Bellomi, Z. Wax, Armadilly, Federico Guerri, Marco Libardi, Margherita Meini, Claireisj - che hanno dato sfogo al loro immaginario tra fumetti, illustrazioni e vignette a tema, appunto, giocattoli. Alle 19 a IGOR Libreria /Senape Vivaio Urbano (via Santa Croce 10/abc) inaugura la mostra Lara, con le tavole tratte dall’opera prima di Ida Cordaro pubblicata da Canicola. E ancora si segnalano allo Spazio & Sniff, dall’omonimo graphic novel di esordio di Antonio Pronostico e Fulvio Risuleo pubblicato da Coconino Press – Fandango (inaugurazione ore 18, via Guerrazzi, 1). Ad Anonima Impressori (via San Carlo, 44) alle 19 il live printing di Laverve, nome d’arte di Marco Libardi, e l’inaugurazione della sua La casa fantasma, mostra che si sviluppa intorno all’idea di casa e dei suoi oggetti, che acquisiscono anch’essi attributi di ciò che è organico, diventando oggetto del nostro affetto. Le tavole in mostra, tratte dai due libri La stanza doppia e Il Feticista, editi da Bakemono Lab riecheggiano il fantastico domestico di Alice e de Il mago di Oz: ad esse si accompagnano una selezione di feticci che guardano agli oggetti surrealisti di Breton e alle Shadow boxes di Joseph Cornell. Da questa nuvola di eventi è evidente che BilBOlbul continua a essere un trampolino di lancio per talenti emergenti e autori di domani. Ma, anche quest’anno ci sono anche tante esposizioni di autori affermati, come nel caso di Silvia Rocchi, che con il suo Susi corre per la prima volta realizza un albo di grande formato per Canicola: alle 19.30 da Adiacenze (Vicolo Spirito Santo, 1) l’inaugurazione della mostra omonima con le tavole del libro. Silvia Rocchi sarà assieme a Ida Cordaro protagonista, alle 20.30 da Adiacenze, dell’incontro Lara e Susi, moderate dall’illustratrice Sarah Mazzetti. Prosegue a Lavì!City (via Sant’Apollonia 19/A) la mostra I vestiti nuovi di P. di Fumettibrutti, al secolo Josephine Yole Signorelli, che con il suo secondo graphic novel, P. La mia adolescenza trans, caratterizzato da pagine scritte e disegnate senza censure, racconta la scoperta dell’identità. Gli spazi della Stamperia artistica Inuit (via Petroni, 19/c) ospitano Infestazione, mostra di Jacopo Starace, Martoz e Cammello (inaugurazione ore 21.30), autori del progetto speciale Stigma/Eris Edizioni. La giornata si chiude alle 21.30 con la presentazione a Libreria Modo Infoshop (via Mascarella, 24/b) di Ombre (Quodlibet, 2019) di Roberto Paci Dalò, musicista, compositore e artista visivo. Venerdì 29 novembre si apre con l’incontro Alberto Breccia. Il signore delle immagini, omaggio al grande disegnatore argentino la cui mostra, promossa dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna in collaborazione con il Comune di Bologna – Istituzione Biblioteche Bologna, inaugura sabato 30 alle 12 negli spazi della Fondazione del Monte. Alle 15 l’Aula Magna dell’Università di Bologna (piazza Scaravilli, 2) ospiterà il ritorno sulle scene di Chris Reynolds, dopo un’assenza di quasi vent’anni, mentre alle ore 20 è in programma l’inaugurazione della mostra Giorni nuovi… e migliori? allo Spazio B5 (vicolo Cattani, 5/b, fino al 20 dicembre) con le tavole originali di Un mondo nuovo, la raccolta dei suoi principali racconti, la cui edizione italiana, in uscita per Tunué in occasione di BilBOlbul è realizzata in collaborazione col Festival. Sempre alle 15 alla Biblioteca Salaborsa Ragazzi (piazza del Nettuno, 3) l’incontro fra le ragazze e i ragazzi di Avamposto di lettura e la norvegese Magnhild Winsnes, autrice di Shhh. L’estate in cui tutto cambia (Mondadori, 2019), uno dei migliori fumetti per adolescenti degli ultimi anni. Alle 18 all’Accademia di Belle Arti inaugura 8x15 Quindici anni di fumetto e illustrazione in Accademia (fino al 20 dicembre): in occasione del 15 anni del Corso di Fumetto e Illustrazione dell’Accademia, fucina di giovani talenti, in mostra i lavori di otto studenti e studentesse che sono riusciti a trasformare i loro progetti di tesi in libri pubblicati. Alla stessa ora CorrainiMAMbo artbookshop (via Don Minzoni, 14) ospita l’incontro “L’attrazione per i taccuini. Schizzi e riflessioni di Alberto Madrigal”, con lo stesso Madrigal e Caterina Marietti, in collaborazione con Raum Italic Edizioni. Alle 18.30 l’inaugurazione della mostra di uno degli altri grandi protagonisti di questa edizione, Yvan Alagbé, autore franco-beninese tra i più radicali del fumetto europeo: Una storia dell'amore, in programma all'Accademia di Belle Arti di Bologna fino al 20 dicembre, ripercorre il percorso artistico e politico dell’autore, dal realismo spiazzante di Negri gialli e altre creature immaginarie (in uscita per Canicola in occasione di BilBOlbul), che tocca i nodi del colonialismo, dell’immigrazione e del senso di identità, fino all’impresa di disegnare una storia universale dell’amore, affrontata nel libro impossibile Apocalypse des oiseaux, ancora inedito ed esposto qui per la prima volta. Alle ore 19 appuntamento in via San Vitale 69 per la tradizionale inaugurazione della “Porta del Sì” di Atelier Sì, realizzata quest’anno da Francesca Ghermandi, storica matita del fumetto bolognese, che ha iniziato la sua carriera come allieva di Andrea Pazienza. Alle ore 19.30 l’inaugurazione al Museo internazionale e biblioteca della musica (Strada Maggiore, 34) di Heimat di Nora Krug (fino al 6 gennaio): la mostra espone le tavole del libro omonimo (Einaudi, 2019), accolto dalla critica internazionale come uno dei più importanti degli ultimi anni.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner