partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  26/02/2020 - 22:49

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Il caimano
Regia di Nanni Moretti
Cast: Silvio Orlando, Margherita Buy, Jasmine Trinca, Michele Placido, Giuliano Montaldo, Antonio Luigi Grimaldi, Paolo Sorrentino; drammatico; Italia; 2006; C.

 




                     di Paolo Boschi


Santiago, Italia
Mia Madre
Habemus Papam
Il caimano
Cannes 2001: il trionfo di Nanni Moretti
La stanza del figlio
Aprile
Caro diario
Palombella rossa
La messa è finita
Bianca
Ecce bombo


L’uscita anticipata rispetto alle prossime elezioni politiche senza dubbio ha reso Il caimano il film più atteso di questo scorcio di stagione: e, in ossequio al titolo, l’ultima creatura di Nanni Moretti, la decima in carriera, ha subito iniziato a mordere da buon predatore. Protagonista del film è Silvio Orlando nei panni di Bruno Bonomo, storico produttore di B-movies negli anni Settanta, ormai fuori da troppo tempo dal giro che conta, impegnato senza troppe speranze nel tentativo di farsi finanziare dalla Rai un improbabile film sul ritorno di Cristoforo Colombo dalle Americhe. Quando tutto pare sfuggirgli di mano, Bonomo decide però di investire sulla sceneggiatura di una giovane regista esordiente e va a parlare del progetto con il finanziatore Rai senza essersi neppure accorto che il film in questione – intitolato appunto Il caimano – parla dell’irresistibile ascesa al potere di Silvio Berlusconi. Nonostante il madornale errore Bonomo, ormai separato dalla moglie (la protagonista dello splatter Cataratte), riesce a trovare un finanziatore polacco intenzionato a diffondere nel mondo la sconcertante Italietta dei tempi che corrono e quindi, dopo il rifiuto di Nanni Moretti medesimo, si assicura attore di primo piano (impersonato con irresistibile ironia da Michele Placido) come impegnato protagonista. Alla fine, perso l’attore di nome e il finanziatore, persa anche la moglie, Bonomo troverà comunque le risorse necessarie per realizzare il film sul premier italiano concentrandolo in un unico giorno di esplosive riprese. Anziché lasciarsi sedurre dal fascino di un documentario mirato alla Michael Moore, Moretti ha optato per una rilettura amarissima e surreale dell’Italia dei nostri anni, tratteggiata in molte delle sue idiosincrasie socioantropologiche. Il caimano fa infatti la posta alla famiglia, alla televisione senza valori, alla giustizia uguale per tutti (ma per alcuni più uguale che per altri), all’ombra di un regime, alla fiamma dell’anarchia civile che rischia di divampare davanti al populismo sfrenato. Protagonista assoluta del film nel film è ovviamente la maschera una e trina del premier, peraltro presente, lui medesimo, in due filmati d’archivio in cui offese con il famigerato epiteto di kapò l’europarlamentare tedesco Martin Schulz ed in cui depose in modo surreale al processo Sme davanti al tribunale di Milano. Maschera una e trina gradualmente sempre più inquietante ed eversiva, e nella quale pare giungere sorprendentemente a sovrapporsi lo stesso regista nel finale sulfureo che innescherà infinite discussioni una volta usciti dal buio della sala. Perché Il caimano indigna le coscienze e morde allo stomaco con una presa dalla quale è davvero difficile liberarsi…

Il caimano, regia di Nanni Moretti, con Silvio Orlando, Margherita Buy, Jasmine Trinca, Michele Placido, Giuliano Montaldo, Antonio Luigi Grimaldi, Paolo Sorrentino; drammatico; Italia; 2006; C.; dur. 1h e 52’

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner