partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


L'uomo Calamita
Funambolismi del corpo e della lingua
Pinocchi : presentazione
Regia di Andrea Macaluso
compagnia Appiccicaticci
Improvvisazione teatrale
Cirk Fantastik
Undicesima edizione
PrimaQuinta Teatro
Di Aldo Rapè
Shi Yang Shi
Tong Men-g
Roma Fringe Festival
4 proposte in tour nell’estate 2013
Marlene D. The Legend
L’uomo che diventò Marlene Dietrich
Compagnia Scimone Sframeli
Bar si fa in 3
Muta Imago
Rabbia Rossa

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  22/05/2024 - 16:19

 

  home>live > off

Scanner - live
 


Akhe
Russian Engineering Theatre
Testi di Maxim Isaev, regia Yana Tumina, musica Andrey Sizintsev, effetti sonori Fedor Sokolov, luci Vadim Gololobov, con Maxim Isaev, Pavel Semchenko, Andrey Sizintsev
Tour italiano: Faust in cube. 2360 Words, prima nazionale al festival Intercity, Teatro la Limonaia di Sesto Fiorentino, il 12 e 13 ottobre 2007. Plug – N – Play, prima nazionale al Jack and Joe Theatre di Cerbaia dal 16 al 21 ottobre 2007

 




                     di Giovanni Ballerini


Intercity 20, presentazione del festival 2007
Presentazione, Rodrigo Garcia, A un certo punto ...
Recensione, Rodrigo Garcia, A un certo punto ...
Intervista a Rodrigo Garcia
Jimmy, di Marie Brassard
Alias Godot, Regia di David Ferry, 2006
La compagnia Third Angel, Presumption, 2007
Compagnie Yvette Bozsik, Miss Julie, 2007
Patricia Portela, Wasteband, 2007
Akhe, Faust in cube. 2360 Words, 2007
La nuova tonaca di Dio, Nature morte dans un fossé, di John Clifford Tri-boo e di Fausto Paravidino, 2007


Dalla Russia con teatro. Un teatro degli ingegni e dello stupore per stregare la platea con intelligenza e allegria surreale. A distanza di due anni, ancora una tournée toscana degli Akhe. Il gruppo di Russian Engineering Theatre, che ha proposto con successo il 12 e 13 ottobre 2007 per il festival Intercity 20 al Teatro La Limonaia di Sesto Fiorentino l’esilarante “Faust in cube. 2360 Words”, propone al Jack and Joe Theatre di Cerbaia dal 16 al 21 ottobre 2007 alle 21 un altro spettacolo in prima nazionale. Si chiama “Plug – N – Play” e vede la scatenata compagnia di San Pietroburgo alle prese con una kermesse oltre il limite del teatro dell’assurdo.

“Per portare in scena le nostre idee su Faust per prima cosa abbiamo iniziato a parlare, e così come per gli oggetti con i quali lavoriamo, abbiamo minuziosamente scelto solo le parole importanti per noi; si sono accumulate in un numero sorprendentemente alto: 2.360 (forse avremmo dovuto contare anche le pause, non sono meno preziose) – spiega il gruppo teatrale russo -. Di solito si pensa che dopo la prima il lavoro su di uno spettacolo sia concluso, ma non è così, e per il Dottor Faust sono ancora in vista dure prove”.

Non c’è nessuna divagazione demenziale, alla Skiantos, piuttosto tanta Voglia di giocare, come dei bambini cresciuti con gli elementi. Musica martellante, creazioni visive, movimento e invenzioni per ridere (e riflettere) sul presente in maniera diversa. Il modo di fare spettacolo di Maxim Isaev, Pavel Semchenko e Andrey Sizintsev si avvantaggia di una vena performativa folle e tanta creatività: Il Dj mixa musica heavy jazz ed electro pop mentre falsi terroristi irrompono in scena armati di panini facendo hara-hiri con le banane. E’ straordinario, improbabile, magico, il modo di calcare la ribalta degli Akhe. Gli artisti - attori, musicisti, pittori, ingegneri della compagnia si divertono a ribaltare gli schemi espressivi e si muovono (con grande inventiva e ironia) al confine fra le arti performative. Il loro è un teatro contemporaneo dallo spirito tanto teppista, quanto poetico, una sorta di miscela esplosiva di creatività per trasformare il palcoscenico in un altro mondo possibile, in cui anche le cose più strane sono lecite e la realtà è spesso rovesciata.

Gli attori, i musicisti, i pittori, gli ingegneri AKHE nel 2004 e nel 2005 erano stati in scena al Jack and Joe Theatre di Cerbaia con gli straordinari spettacoli White Cabin (spettacolo vincitore nel 1997 del premio della critica come miglior spettacolo all’Unidram Festival in Germania, nel 2000 premio della giuria all'Arena Festival in Germania, nel 2002 premio come miglior spettacolo al festival Belo-Horizonte, nel 2003 premi Fringe First e Total Theatre al Fringe Festival di Edimburgo e nel 2004 premio della giuria al Mimos festival di Periguex) e di Mr. Carmen (spettacolo vincitore nel 2004 del premio della giuria al Mimos festival di Periguex, nel 2005 nomination per 'Best innovative show' al Golden Mask Festival di San Pietroburgo).

In questo tour italiano la compagnia Akhe ci incanta con 2 spettacoli di grande creatività ed emotività, un modo di fare spettacolo che raramente si vede nei nostri teatri, ma molto spesso nei teatri di tutto il mondo.

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner