partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Materia Prima Festival 2024
XI edizione
Fabbrica Europa 2021
XXVIII edizione
Secret Florence 2021
Arte, cinema, danza e musica
Festival Fabbrica Europa
XXVII edizione
Short Theatre
XIV edizione - Visione d’insieme
Fabbrica Europa 2019
XXVI edizione
Fabbrica Europa 2018
XXV edizione
CapoTrave
Kilowatt tutto l’anno
Festival La Democrazia del Corpo
Diretto da Virgilio Sieni
Contemporanea Festival 16
Teatro e danza

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  21/04/2024 - 23:25

 

  home>live > festival

Scanner - live
 


Intercity 2007
20° anniversario del festival internazionale di città in città
Teatro, letture, danza, incontri, mostre, film
Dal 13 settembre al 30 ottobre 2007 al Teatro della Limonaia

 




                     di Tommaso Chimenti


Intercity 20, presentazione del festival 2007
Presentazione, Rodrigo Garcia, A un certo punto ...
Recensione, Rodrigo Garcia, A un certo punto ...
Intervista a Rodrigo Garcia
Jimmy, di Marie Brassard
Alias Godot, Regia di David Ferry, 2006
La compagnia Third Angel, Presumption, 2007
Compagnie Yvette Bozsik, Miss Julie, 2007
Patricia Portela, Wasteband, 2007
Akhe, Faust in cube. 2360 Words, 2007
La nuova tonaca di Dio, Nature morte dans un fossé, di John Clifford Tri-boo e di Fausto Paravidino, 2007


Ovviamente tutto questo è dedicato a Barbara”. Dimitri Milopulos, con pudore, non scorda chi ha fatto nascere, chi ha tirato su, chi ha portato ad essere Intercity un vero festival teatrale internazionale. Venti anni fanno paura, a volte impressione, fanno mole e rumore, fanno foto e ricordi. Tutti i personaggi, gli attori, le piece, le compagnie passate da Sesto Fiorentino in occasione della visita virtuale ad una capitale estera dove ogni anno la Limonaia trascina il proprio pubblico. Venti anni riassunti in un mese e mezzo (dal 13 settembre al 30 ottobre) di programmazione prendendo il meglio di alcuni paesi che sono stati ospitati dal trio Nativi- Milopulos- Panichi. “I numeri contano. Ma non sarà un semplice memoriale – aggiunge il sindaco di Sesto, Gianni Gianassi – ma un’edizione originale e nuova”. C’è Madrid con Rodrigo Garcia, che apre il festival con la nuova produzione dal titolo chilometrico “A un certo punto della vita dovresti impegnarti seriamente e smettere di fare il ridicolo” (13-16 set), c’è il Quebec di “Jimmy” (20, 21, 22 setTEMBRE 2007) e della ripresa “Alias Godot” (28, 29, 30 setTEMBRE 2007), c’è l’Inghilterra di “Presumption” (3, 4 ottobre 2007), c’è Budapest con “Miss Julie” (allo Studio di Scandicci, 5 e 6 ott), ecco il Portogallo di “Wasteband” (9 e 10 ott), la Russia degli Akhe, spesso ospitati dal Jack and Joe di Cerbaia, con un “Faust” particolarissimo dove, come suggerisce il sottotitolo, verranno utilizzate soltanto 2360 parole, c’è la Francia di “Natura morta in un fosso” di Fausto Paravidino, c’è la produzione de “la nuova tonaca di Dio” con Alessandro Baldinotti (nella foto), sospeso tra religione e omosessualità.

Garcia incuriosisce: “La prima volta che sono stato alla Limonaia era il ’94 e ho messo in scena “Patè di ragazza” – spiega con agitazione da Woody Allen e somiglianza con Francesco Nuti – da alora sono successe molte cose nella mia vita artistica. Se prima il mio teatro era prettamente “politico” adesso vorrei virare verso un “teatro poetico” perché è proprio la poesia che manca alla nostra società”. Rodrigo Garcia è il regista provocante de “Ronald el payaso de Mac Donald” o quello contestato dell’agonia dell’astice a Contemporanea ‘05 a Prato che gli valse una denuncia. “In questo nuovo lavoro rinuncio a molta materia teatrale che conosco, ma non è una cosa criptica o complicata, il mio primo obiettivo è quello di comunicare – conclude diretto e deciso - il teatro non deve essere una masturbazione dell’artista soprattutto quando si utilizzano fondi pubblici”. A latere, e ingresso gratuito, la mostra “Scene” di Milopulos con i modellini di scena che hanno fatto la storia del festival, da Le cognate” a “Dracula”, da Shopping and Fucking” a “Noccioline”.
Info: 055.440852; www.teatrodellalimonaia.it; 13, 11, 8 euro.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner