partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Cannes 2024
77ª edizione
Far East Film Festival
XXVI edizione
Florence Korea Film Fest
XXII edizione
74° Berlinale
Un orso che non smette mai di cacciare
41° Torino Film Festival
Un minestrone di proposte
France Odeon 2023
XV edizione
Festa del Cinema di Roma
XVIII edizione
Venezia 80
Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica
Cannes 2023
La madrina è Chiara Mastroianni
Far East Film 25
Un festival faro per il cinema orientale in Europa

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  23/06/2024 - 20:56

 

  home>cinema > festival

Scanner - cinema
 


Panoramica di Cannes 2001
Le attrattive filmiche del Festival du Cinéma
Scanner sulla Croisette

 




                     di Matteo Merli


Presentazione del Festival di Cannes 2001
Panoramica di Cannes 2001
I premi di Cannes 2001
La stanza del figlio
The man who wasn't there
Shrek
Moulin Rouge
The Pledge - La promessa
Almost Blue


Cannes 2000: presentazione del festival
Cannes 2000: seconda corrispondenza
Cannes 2000: terza corrispondenza
Cannes 2000: quarta corrispondenza
Cannes 2000: la premiazione
Panoramica di Cannes 1999
Cannes 1999: la premiazione


Il cinema è sbarcato sulla croisette, presentando all'inaugurazione il musical esplosivo di Baz Luhrmann con Nicole Kidman protagonista. Questo sfarzoso film dedicato al periodo della Belle epoche parigina, ha il suo fulcro nel famoso locale del Moulin Rouge, dove si svolge la storia d'amore tra il giovane poeta christian ( Ewan McGregor ) e la splendida ballerina Satine ( la Kidman ). Un film stile Luhrmann, con un montaggio frenetico, pieno di colori sgargianti e contaminazioni sceniche, che farà storcere il naso ai più. Il concorso a visto passare opere forti come La pianista di Michael Haneke, che racconta le perversioni nascoste di una insegnante di pianoforte, interpretata dalla bravissima Isabelle Huppert, che la porterà verso l'autodistruzione e l'abisso morale. Un opera forte e senza compromessi che farà discutere. Il film è tratto dal romanzo di Elfriede Jelinek ( Einaudi ). Altro shock visivo arriva dalla Francia con Roberto Succo l'ultimo lavoro di Cédric Kahn, che segue le vicende del famigerato serial killer che scappò in Francia lasciando dietro di sé una scia di delitti. Un opera intransigente e violenta che ha diviso la critica. Non poteva mancare all'appello The man who wasn't there dei fratelli Coen che approdano al noir con il loro inconfondibile stile nel raccontare la storia di un barbiere che conduce un gioco sporco: ricatta l'amante della moglie. Un film dalle atmosfere torride annegate in un bianco e nero bellissimo, per un opera che non lascerà delusi i fans dei mitici Coen. Invece dal fuori concorso arriva una delle sorprese del festival, Trouble every day ultima fatica di Claire Denis, che in un clima astratto di complicità ci svela il segreto di Corè (Beatrice Dalle ) una donna dominata da pulsioni sanguinarie e il marito Lèo che è costretto a tenerla chiusa in casa. Ma quando entra in scena uno strano scienziato ( Vincent Gallo ) amico di lèo, la situazione degenererà in un conflitto tra corpi, sesso e sangue al limite del delirio. Un opera concentrica, ossessiva e fastidiosa, che non lascerà indifferenti. Uscirà anche sui nostri schermi? Dalle altre sezioni ci sono apparsi all'altezza il nuovo allucinante film di Todd Solondz, Storytelling, Kairo del grande, e speriamo ancora per poco sconosciuto, Kyoshi Kurosawa, R-xmas di Abel Ferrara, tornato a nuovo con un film su New York e la droga, con le ossessioni e la violenza del suo cinema migliore.

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner