partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Francesco Guccini
Cittan˛va blues
Miroslav Krle×a
Il ritorno di Filip Latinovicz
Vanni Santoni
Gli interessi in comune
Kurt Vonnegut
Un pezzo da galera
Caro Vecchio Neon
Dedicato a David Foster Wallace
Luciano Ligabue
La neve se ne frega
Francesco Sapone
E di sorpresa abbiamo 40 anni (Ora solo io ora)
Piero Galletti e Maurizio Fabretti
Pi¨ colla compagni. Una storia degli anni '70
J. R. R. Tolkien
Lo Hobbit
Juan Manuel De Prada
La tempesta

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  18/06/2018 - 07:52

 

  home>libri > cult

Scanner - libri
 


Carlo Lucarelli
Almost Blue
Torino, Einaudi, 1997; pp. 194
La notte, l'iguana e Chet Baker: un grande romanzo

 




                     di Paolo Boschi


La faccia nascosta della luna
L'ottava vibrazione
Laura da Rimini
Lupo Mannaro
Un giorno dopo l'altro
L'isola dell'angelo caduto
Autosole
Il giorno del lupo
Compagni di sangue
Almost Blue - Il film
Almost Blue - Il romanzo


Cominciamo subito col dire che Almost Blue è un giallo avvincente, di quelli che catturano il lettore fin dalla prima pagina e lo costringono a divorare (letteralmente) il romanzo fino all'ultima riga: ne è autore Carlo Lucarelli, classe 1960, parmense di nascita e bolognese d'adozione, sicuramente uno degli scrittori più interessanti della sua generazione. La storia è ambientata appunto a Bologna: La giovane detective Grazia Negro sta indagando alla disperata ricerca di un serial killer che, dopo avere ucciso le sue giovani vittime, esegue un macabro rituale di reincarnazione nei loro panni, mutando pelle come un'iguana. Ad aiutare la protagonista nel corso nell'indagine sarà Simone, un solitario ragazzo cieco, che ama passare le proprie notti perlustrando con lo scanner la città attraverso i suoi suoni, con l'unico sottofondo della struggente Almost Blue di Chet Baker, costante Leitmotiv acustico di tutto il romanzo. E' proprio il giovane non vedente l'unico in grado di riconoscere l'assassino che Grazia sta cercando, essendosi imbattuto casualmente nella voce del serial killer durante le proprie escursioni acustiche notturne. Una voce inconfondibile: arrotata, cattiva, 'verde', contrapposta alla voce di Grazia, che è bella, confidenziale, naturalmente 'blu'. Le cose sono destinate a complicarsi quando l'Iguana - così la stampa ha denominato l'omicida psicopatico - si accorgerà di essere braccato ed invertirà la direzione della caccia. Lucarelli pare aver concepito Almost Blue per scardinare i luoghi comuni del thriller con risvolti pulp: in questo frutto atipico della narrativa di genere accade infatti che il plot giallo non resti costantemente in primo piano, ma lasci spazio all'autore per descrivere con ricchezza d'introspezione psicologica (e sprazzi occasionali di poesia) i suoi personaggi, inseriti in pressanti situazioni thriller dipinte talvolta con colori surreali. Ma, seguendo la consolidata tradizione del genere, Lucarelli non rinuncia a dilatare la suspense fino all'ultimo, conducendoci verso una conclusione ad alta tensione emotiva attraverso una coinvolgente sequenza di colpi di scena a ripetizione. Un romanzo notevole, davvero imperdibile.

Carlo Lucarelli, Almost Blue, Torino, Einaudi,1997; pp. 194

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner