partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Francesco Guccini
Cittanòva blues
Miroslav Krleža
Il ritorno di Filip Latinovicz
Vanni Santoni
Gli interessi in comune
Kurt Vonnegut
Un pezzo da galera
Caro Vecchio Neon
Dedicato a David Foster Wallace
Luciano Ligabue
La neve se ne frega
Francesco Sapone
E di sorpresa abbiamo 40 anni (Ora solo io ora)
Piero Galletti e Maurizio Fabretti
Più colla compagni. Una storia degli anni '70
J. R. R. Tolkien
Lo Hobbit
Juan Manuel De Prada
La tempesta

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  21/07/2019 - 19:52

 

  home>libri > cult

Scanner - libri
 


Juan Manuel De Prada
La tempesta
Roma, Edizioni e/o, 1998; pp. 349
Tormenta di passioni in laguna

 




                     di Paolo Boschi


E' una sfida difficile quella di scrivere un romanzo con un quadro come punto di partenza. Ancora più arduo se il quadro in questione è un capolavoro che mal si lascia classificare e definire, come nel caso de La Tempesta di Giorgione. Eppure è quel che è riuscito a fare nell’omonimo romanzo Juan Manuel De Prada, spagnolo, classe 1970, già due libri di racconti (uno è Coños) ed un romanzo all'attivo, che con la sua ultima fatica letteraria è riuscito nientemeno che ad aggiudicarsi il Premio Planeta nel 1997: come era facile prevedere il suo libro in breve è diventato un bestseller nazionale, proponendo il giovane scrittore come una delle maggiori rivelazioni della scena letteraria spagnola. La storia vede per protagonista Alejandro Ballesteros, un giovane docente d'arte di chiare origini iberiche, il quale, dopo anni di studi 'teorici' si decide ad andare a vedere dal vero l'oggetto delle sue elucubrazioni critiche, ovvero l'enigmatico quadro di Giorgione, La Tempesta. Ballesteros arriva così a Venezia in pieno inverno: la capitale veneta è già una città a parte per conto suo, ma Ballesteros la trova anche in un momento particolare, allagata e addirittura coperta di neve. Il giorno stesso del suo arrivo il giovane critico d'arte spagnolo si trova spettatore di un delitto (c'era da chiederlo?) del suo campo, per così dire: la vittima infatti è un falsario d'arte, piuttosto famoso in certi ambienti. Ben presto Ballesteros viene attirato sempre più nella spirale del mistero, che ha a che fare col quadro oggetto della sua ricerca più di quanto si potrebbe immaginare. Alle prese con un caso eccezionale, in una città eccezionale come Venezia (e in una situazione fuori dall'ordinario), e dovendo chiarire i misteri di un quadro eccezionale, vien da sé che a Venezia Ballesteros si trova anche ad incontrare una donna eccezionale, Chiara, ed a iniziare con lei una storia d'amore che lo lascerà segnato per sempre. Esattamente ciò che gli avviene entrando in contatto col fascino secolare della capitale lagunare: una città dalle caratteristiche uniche, abitata da personaggi quasi al di fuori dalle consuete norme del vivere, dove l'arte è intrecciata a doppio filo con la realtà, e dove la realtà quasi mai è come appare a prima vista. Per risolvere il mistero del delitto e de La Tempesta di Giorgione, il giovane spagnolo dovrà rimestare nel torbido della laguna e niente per lui sarà più come prima. La Tempesta è un romanzo che non si lascia (co)stringere nelle maglie di un genere ben definito: è un vero e proprio coacervo narrativo (nell'accezione positiva del termine), essendo perennemente sospeso tra gli schemi della letteratura poliziesca e quelli del romanzo d'intreccio, con qualche concessione anche alla narrativa di matrice pulp. E poi, 'fuse' insieme alle pagine dominate dall'azione e dalle riflessioni psicologiche, anche pagine (e convinte) di critica d'arte - per le quali l'autore confessa il debito paterno - e con esse la tesi di fondo del romanzo che «l'arte è una religione del sentimento». Davvero intrigante nel complesso.

Juan Manuel De Prada, La tempesta, Roma, Edizioni e/o, 1998; pp. 349

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner