partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Niccolò Falchini
Le nubi volano basse
John Ajvide Lindqvist
Una piccola stella
Massimo Gramellini
Fai bei sogni
Joe R. Lansdale
Cielo di sabbia
Antonio Tabucchi
Tristano muore
Christopher Wilson
Il vangelo della scimmia
Simonetta Agnello Hornby
La monaca
Rosario Palazzolo
Concetto al buio
Michele Cecchini
dall’aprile a shantih
Fabrizio e Nicola Valsecchi
Giorni di neve, giorni di sole

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  19/06/2018 - 08:29

 

  home>libri > narrativa

Scanner - libri
 


Carlo Lucarelli
Autosole
Milano, Rizzoli, 1998; pp. 114
Un curioso divertissement autostradale

 




                     di Paolo Boschi


La faccia nascosta della luna
L'ottava vibrazione
Laura da Rimini
Lupo Mannaro
Un giorno dopo l'altro
L'isola dell'angelo caduto
Autosole
Il giorno del lupo
Compagni di sangue
Almost Blue - Il film
Almost Blue - Il romanzo


Ormai è chiaro: Carlo Lucarelli, classe 1960, parmense di nascita e bolognese d'adozione, è uno degli scrittori più interessanti della sua generazione, e probabilmente il miglior giallista italiano in questo momento - basti leggere a conferma dell'affermazione Almost Blue e Il giorno del lupo -. Autosole è un libro di racconti legati da una struttura a incastro e tutti ambientati durante un'infernale coda in autostrada in una torrida giornata di agosto: è la raccolta delle storie pubblicate ogni giorno (ad agosto, ovviamente) sull'"Unità". Sono racconti 'autostradali' con personaggi tipicamente urbani: c'è la famigliola borghese, un gigante tatuato ma tenerissimo con la sua ragazza cieca, l'immancabile camionista, un imprenditore tradito, un dongiovanni di provincia più abile a raccontare che ad agire, ci sono (immancabilmente) le forze dell'ordine. E ci sono ovviamente i relativi automezzi dei variopinti personaggi, e tutti inesorabilmente finiscono nella coda stagnante di gas di scarico, sudore, sete e noia. Considerando la situazione, Lucarelli non trascura di infondervi neppure un pizzico di surreale al momento giusto. Per quanto Autosole, questo va detto, non sia imperdibile, si tratta di un libro comunque molto interessante, assai 'estivo' e di agevole 'consumazione': a leggerlo basta un'ora o poco più, ma è soprattutto alla seconda lettura che, passando dal dettaglio della singola storia al libro nel complesso, si riesce a percepire meglio la struttura d'insieme dei vari racconti, chiaramente impeccabile. Tra le attrattive del volume anche il collega Baricco che intervista (con modi 'prozionali') l'autore nella seconda di copertina.

>B>Carlo Lucarelli, Autosole, Milano, Rizzoli, 1998; pp. 114

Voto 6+ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner