partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Takashi Murakami
Il cane che guarda le stelle
Rotomago, Julien Noirel
Nyarlathotep
Violet
GG Studio
Stefano Fantelli
El Brujo Grand Hotel
Matt Kindt
Super Spy
Craig Thompson
Habibi
Davide Aicardi
Extinction Seed
Daniel Clowes
Wilson
Jean-Claude Götting
Il baule Sanderson
Uli Oesterle
Hector Umbra

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  08/08/2022 - 16:06

 

  home>strips > fumetti

Scanner - strips
 


Vampirella strikes back
La vampira più sexy della storia dei comics
L'ascesa del genere 'bad girls'

 




                     di Paolo Boschi


Shi
Lara Croft: Tomb Raider Magazine
Fathom, la bellezza che viene dal mare
Elektra
Vampi & Shi, un team-up all'ultimo sangue
Aphrodite IX
Introducing... Aphrodite IX
Vampirella
Witchblade
Principessa Mononoke
Legs Weaver
F.Compo
Julia
Beverly Kerr
Gea
La clinica dell'amore


La nascita di Vampirella risale ad un disegno di Frank Frazetta apparso su una copertina della nota rivista americana di fumetti horror "Creepy", nel lontano 1969.

Vampirella manga

A ruota l'erotica eroina dai denti aguzzi si conquistò una testata personale per la Warren Comics: nel primo numero della serie lo sceneggiatore Forrest J. Ackerman ed il disegnatore Tom Sutton esordirono con una storia che ne spiegava le sanguinarie origini, neanche poi così truculente come si potrebbe immaginare sulla carta. Già, perché Vampirella non era una vampira nel senso classico del termine, ma un'aliena - nome ed individualità chiaramente ispirate a Barbarella, personaggio assai in voga all'epoca -proveniente da Drakulon, un pianeta morente in cui il sangue costituiva l'elemento vitale, fluente nei fiumi locali esattamente come l'acqua sulla Terra. Va da sé che nel nostro mondo la tenebrosa ragazza ha cominciato a cacciare in cerca di prede atte a soddisfarne la sete, ma nel corso degli anni il carattere del personaggio ha acquisito sfumature positive: la prorompente anti-eroina ( Vampi per gli amici) ha infatti iniziato ad utilizzare un siero sintetico in sostituzione del sangue, cercando di attingere il rosso liquido vitale (per fame o docce occasionali) soltanto dai cattivi che hanno incrociato la sua strada. In seguito, tanto per aggiungere un background più demoniaco, è venuto fuori che Drakulon non era un pianeta alieno, ma una regione dell'Inferno. La serie originale della Warren fu interrotta tra il 1981 ed il 1982 per il fallimento della casa editrice: dal 1991 la Harris Publications ha ripescato Vampirella dalle tenebre dell'oblio e da allora il genere delle bad girls è diventato un fenomeno di mercato negli States. Dopo qualche tentativo-pilota la Cult Comics ha deciso di lanciare Vampi anche in Italia riproponendo la serie della Harris in un albo trimestrale: il primo numero, già in edicola, presenta le prime storie della testata, ovvero la dinamica saga in tre parti intitolata "Guerra santa", sceneggiata dalla coppia Grant Morrison-Mark Millar e disegnata da Louis Small Jr., oltre ad un delizioso omaggio alla vampira fumettistica più sexy in assoluto, una breve storia del vecchio Forrest J. Ackerman 'dipinta' dal grande Mark Texeira. Vedremo la procace eroina dal canino facile lotterà supportata da un energico ordine di suore contro l'organizzazione capeggiata del trucido ed immortale aguzzino Von Kreist - e, dietro le quinte, da Giuda, il grande traditore in persona -. Sprazzi di eros, schegge di sadismo, spiazzanti deviazioni religiose e tanta azione: Vampirella è tornata.

MEGA CULT N° 5, Vampirella # 1, trimestrale, pp. 100 [ Cult Comics]

Voto 6½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner