partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Niccolò Falchini
Le nubi volano basse
John Ajvide Lindqvist
Una piccola stella
Massimo Gramellini
Fai bei sogni
Joe R. Lansdale
Cielo di sabbia
Antonio Tabucchi
Tristano muore
Christopher Wilson
Il vangelo della scimmia
Simonetta Agnello Hornby
La monaca
Rosario Palazzolo
Concetto al buio
Michele Cecchini
dall’aprile a shantih
Fabrizio e Nicola Valsecchi
Giorni di neve, giorni di sole

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  19/07/2024 - 16:56

 

  home>libri > narrativa

Scanner - libri
 


Manuel Vázquez Montalbán
Storie di padri e figli
Milano, Feltrinelli, 2001; pp. 131
Tre racconti dell'investigatore-gourmet di Manuel Vázquez Montalbán

 




                     di Paolo Boschi


Ho ammazzato J.F. Kennedy
Storie di padri e figli
L'uomo della mia vita
Il premio
Storie di fantasmi
Quintetto di Buenos Aires
O Cesare o nulla


Con Storie di padri e figli ci troviamo davanti ad un Pepe Carvalho d’annata, trattasi infatti di una raccolta di tre racconti pubblicata in Spagna nel lontano 1987, insieme a Storie di fantasmi (edito da Feltrinelli nel 1999), a Tres historias de amor e Historia de politica ficción, tuttora inediti in Italia. Curiosamente questi volumi erano stati tutti scritti per il successivo adattamento nella serie televisiva dedicata al noto detective di Manuel Vázquez Montalbán e prodotta dell’emittente iberica TVE: la serie fu bersagliata dalle critiche e non piacque neanche all’autore che, in Asesinato en Prado del Rey (del 1994, inedito in Italia) scelse come ‘morto’ del caso proprio il realizzatore della serie televisiva, vendetta letteraria consumata nella sede madrilena della TVE, ovvero a Prado del Rey. Nonostante questo, i tre racconti di Storie di padri e figli sono ottime storie, ben costruite e molto carvalhiane. In primo piano, come annuncia il titolo, il rapporto tra i figli ed i genitori, talvolta difficile e problematico, dunque capace di innescare tre inchieste investigative vagamente freudiane. Un tema comunque a pronta presa, dato che «nessuno può sfuggire a questo rapporto. Siamo tutti figli di qualcuno, nonostante ci sia chi a sua volta si rifiuta di essere padre. Pertanto, il titolo di queste tre storie riguarda ogni potenziale lettore. D’altro canto, ogni racconto, per breve o lungo che sia, è piano di padri e figli o di figli e padri». Il primo s’intitola Da tetti e terrazze ed è incentrato sulla malinconica figura di un pugile suonato, sconfitto dalla vita e dipendente dalla protezione del figlio adolescente. Cercasi Shahrazad racconta la (talvolta comica) ricerca di una figlia contorsionista finita nel giro della tratta delle bianche nella Costa del Sol, forse anche per fuggire da una madre troppo protettiva. Infine Ne ho fatto un uomo, il racconto più amaro e sorprendente, centrato sul rapporto patriarcale che lega un fiero self made man spagnolo all’unico figlio, costretto a recitare una vita su misura dei sogni paterni. Pepe Carvalho sembra in gran forma, come pure i suoi storici comprimari: la prostituta (e compagna) Charo, l’assistente Biscuter ed il lustrascarpe/informatore Bromuro.

Manuel Vázquez Montalbán, Storie di padri e figli, Milano, Feltrinelli, 2001; pp. 131

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner