partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Niccolò Falchini
Le nubi volano basse
John Ajvide Lindqvist
Una piccola stella
Massimo Gramellini
Fai bei sogni
Joe R. Lansdale
Cielo di sabbia
Antonio Tabucchi
Tristano muore
Christopher Wilson
Il vangelo della scimmia
Simonetta Agnello Hornby
La monaca
Rosario Palazzolo
Concetto al buio
Michele Cecchini
dall’aprile a shantih
Fabrizio e Nicola Valsecchi
Giorni di neve, giorni di sole

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  15/07/2024 - 19:40

 

  home>libri > narrativa

Scanner - libri
 


Manuel Vázquez Montalbán
Il premio
Milano, Feltrinelli ("Universale Economica"), 2000; pp. 224
Tra gli intrighi letterari del premio Planéta... Carvalho indaga

 




                     di Paolo Boschi


Ho ammazzato J.F. Kennedy
Storie di padri e figli
L'uomo della mia vita
Il premio
Storie di fantasmi
Quintetto di Buenos Aires
O Cesare o nulla


Madrid si assegna un premio letterario di cento milioni di pesetas: a bandirlo è Lázaro Conesal, un vero e proprio pescecane finanziario, uno degli uomini più ricchi e influenti della Spagna. Sulla sua persona si sono addensate minacce: così, a rimpiguare la folta schiera di guardie del corpo nella capitale iberica viene chiamato nientemeno che Pepe Carvalho, in libera trasferta da Barcellona. E l'incarico ha una sua logica ineccepibile: chi meglio di un detective che brucia libri per hobby potrebbe proteggere un uomo odiato e minacciato dai potenti della finanza e della letteratura? Carvalhoinizialmente gigioneggia da par suo, si 'gusta' a fondo il jet privato e la Jaguar migliore di Conesal, passa tra un whisky e l'altro - tutti di ottima annata, comunque -, conosce i personaggi che fanno da sfondo alla storia poi, quando il cadavere del suo illustre protetto prende la scena, col suo inconfondibile stile tenta di risolvere il caso di omicidio. E a Madrid ricompare anche una (possibile) fiamma del passato del buon Pepe, con un figlio che ha un soprannome che si spiega da solo ("Dio ci becchi confessati") e prelude ad una teorica paternità carvalhiana. Il premioè un romanzo che ci mostra un Manuel Vázquez Montalbánin forma smagliante, sicuramente sui livelli de Il centravanti è stato assassinato verso sera e La solitudine del manager, tra le migliori prove nell'ambito della lunghissima serie dedicata a Pepe Carvalho. Protagonista assoluto del romanzo è proprio l'ormai 'mitico' investigatore catalano, stavolta privato dei suoi consueti comprimari, qui sostituiti da personaggi corrotti e malevoli: un cast di prim'ordine che unisce critici e letterati ad industriali, finanzieri e politici. Trascinante anche il flusso narrativo di Vázquez Montalbán, dall'intrigante 'affresco di società' iniziale al momento in cui Carvalho fa la sua entrata in scena: poi la notizia dell'omicidio, lì la presa diretta si stacca e l'autore si diverte a mostrarci la scena dai diversi obiettivi dei personaggi. E Carvalho, al solito, indaga...

Manuel Vázquez Montalbán, Il premio, Milano, Feltrinelli ("Universale Economica"), 2000; pp. 224

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner