partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


La Chica
La Loba in concerto
Amaro Freitas
Il nuovo jazz brasiliano
Salmo
Flop Tour 2022
Gianni Maroccolo
Alone not alone
Luciano Ligabue
Liga Rock Park
Carmen Consoli e Le Brigitte
Festa Europea della Musica 2016
Brian May & Kerry Ellis
One Voice The Tour
Jovanotti
Lorenzo negli Stadi 2015
Brit Floyd
Tour P-U-L-S-E 2013
David Byrne & St. Vincent live
Love This Giant tour 2013

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/04/2024 - 10:06

 

  home>musica > concerti

Scanner - musica
 


Rolling Stones
Forthy Licks Tour
Milano 10 giugno 2003
Un concerto del tour mondiale che festeggia i 40 anni di carriera di Jagger & Co

 




                     di Alessandro Staderini


Stripped
Bridges to Babylon
No security
Forty Licks
Gli Stones in concerto a Milano
Gimme Shelter
Beatles contro Rolling Stones


Dopo molti anni i Rolling Stones si ripresentano in Italia a seguito del tour mondiale che festeggia i 40 anni della loro carriera. La serata del 10 giugno 2003 è afosa, lo stadio di San Siro, grazie alla sua copertura pressoché totale, non permette quasi di respirare e questo contribuisce ad agitare le 40.000 persone arrivate da tutta Italia ed oltre per assistere all'evento.

Il palco è enorme, situato su uno dei lati lunghi dello stadio e non in curva come siamo abituati a vedere, si presenta con due pedane laterali lunghissime ed una centrale che porterà il gruppo dall'altra parte del campo per eseguire quello che viene definito il "Set Acustico". Il tutto sormontato da uno schermo gigantesco che si scompone in sette pezzi dove, su ognuno di questi, compare un componente della band in azione.

Verso le 19,00 aprono la serata i Cranberries della sensuale Dolores O' Riordan, 40 minuti di rock tiratissimo che però riesce a coinvolgere soltanto il pubblico delle prime file, il resto dello stadio rimane a combattere contro il caldo veramente torrido.

Alle 20.40, un' ora prima dell'orario stabilito (ordine del Comune), si parte Keith Richards si presenta da solo sul palco con la sua Telecaster e attacca il riff di Brown Sugar, poche note e lo stadio è già tutto in piedi, subito dopo arrivano gli altri della band con Mick Jagger in testa, camicia rosa, pantaloni neri e occhiali da sole. Il dubbio di molti, compreso chi scrive, era se questi sessantenni fossero ancora in grado di regalare emozioni forti, oppure se fossero soltanto delle caricature di se stessi. Quello che posso dire è che vedendoli sul palco si capisce che hanno ancora fiato e soprattutto che si divertono ancora e questo credo sia più che sufficiente per giustificare la loro voglia di suonare dal vivo.

La scaletta prevede 20 brani, e ci si rende conto che il tour è una celebrazione e non la promozione di un nuovo album. A parte You Got Me Rocking e Thru and Thru (da Voodoo Lounge), Don't Stop (inedito della raccolta 40 Licks) e Out Of Control (da Bridge To Babylon) sono tutti pezzi storici, si va da Sympathy For The Devil a Start Me Up, da Honky Tonk Women a Angie, l'unico pezzo acustico della serata. Piano piano si srotola tutto il loro repertorio Tumbling Dice (unica da Exile on Main St.), You Can't Always Get What You Want, Street Fighting Man, Miss You.

A metà del concerto si spostano sulla pedana in mezzo al prato e attaccano It's Only Rock' n' Roll, Like A Rolling Stone e la cover di una delle più belle canzoni di Muddy Waters, Mannish Boy. Al ritorno sul palco principale ci regalano una versione di Gimme Shelter da brivido con Mick Jagger che duetta in modo languido con la bravissima corista Lisa Fisher. Il concerto si chiude con Satisfaction, cantata interamente dal pubblico (con effetto coreografico di fontane di coriandoli rossi) e Jumpin' Jack Flash con relativi fuochi d'artificio. In tutto una lezione di due ore e venti di storia della musica rock con in cattedra la più grande rock'n'roll band del mondo.

Voto 9 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner