partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  03/03/2024 - 07:31

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


X-Men
Regia di Bryan Singer
Cast: Patrick Stewart, Ian McKellen, Hugh Jackman, Famke Janssen, James Marsden, Halle Berry; fantastico; Usa; 2000; C.

 




                     di Paolo Boschi


X-Men: il fumetto
X-Men: presentazione del film di Bryan Singer
X-Men: recensione del film di Bryan Singer
Il film di Bryan Singer ai raggi X
Ultimate X-Men
Un mutante chiamato Logan
Wolverine: Origini
X-Treme X-Men
X-Men 2: il sequel
Preludi a X-Men 2
X-Men: l'adattamento a fumetti
X-Men - L'inizio


Trattandosi della traslazione sul grande schermo della serie portante del Marvel Universe, esistono dichiaratamente due livelli di lettura per l'ultima prova del giovane e talentuoso regista americano Bryan Singer, già autore dello stringente I soliti sospetti e di una pellicola inquietante come L'allievo. In primo luogo c'è da attendersi che accorreranno a vederlo i fans dei fumetti degli X-Men, numerosi anche in Italia: non resteranno delusi, anche se la rilettura di Singer è particolare, attualizzante, realistica e non propriamente ortodossa. Ciò significa che non bisogna aspettarsi di ritrovare nel film tutti i dettagli dei comics, anzi qualcuno storcerà la bocca a vedere formazioni mutanti mai viste prima su carta, nemmeno negli ipotetici "What if..." in voga negli anni Settanta: quel che importa è che gli X-fans ritroveranno molti dei personaggi più rappresentativi della serie, impersonati da un cast davvero all'altezza, molti particolari 'storici' (come l'avveniristico jet Blackbird o una versione impressionante del congegno trova-mutanti Cerebro) e, soprattutto, l'atmosfera di tensione che si respira nel fumetto, il clima di terrore e pregiudizio indotto dalla razza mutante nel 'normale' homo sapiens. Per quanto riguarda invece i neofiti assoluti del mondo degli X-Men, questo film sarà l'occasione per entrare dalla porta principale in una delle migliori serie supereroistiche degli ultimi quarant'anni: una saga dall'afflato fantastico, dal respiro drammatico e decisamente d'attualità, perché il timore causato dalla comparsa dei mutanti non è che l'ennesima rielaborazione del germe di tutte le potenziali guerre, ovvero la paura del diverso, l'incomprensione per l'ignoto. X-Men: The Movie prende avvio dalla campagna denigratoria di Robert Kelly, senatore degli Stati Uniti, verso il genere mutante, a suo giudizio una potenziale minaccia mortale per la razza umana: per prevenire il pericolo il politico sta cercando di far approvare una legge che imporrebbe a tutti i mutanti l'obbligo di essere schedati. Il senatore Kelly viene rapito da Magneto, al secolo Erik Lensherr, il potente signore del magnetismo, a capo della Confraternita dei mutanti, che annovera nelle sue fila il brutale Sabretooth, il repellente Toad e la mutaforma Mystica. Tenteranno di fermarlo gli X-Men formati dal professor Xavier, il telepate più potente del pianeta (ma paraplegico), direttore della Scuola per giovani dotati del Connecticut: ovvero Ciclope con i suoi raggi ottici, la telepate Jean Grey e la signora dei venti Tempesta, con l'aiuto degli ultimi arrivati del gruppo, ovvero l'artigliato e selvaggio mutante canadese Wolverine e la giovane Rogue, capace di rubare l'essenza vitale di chi entra in contatto con lei. Il plot è semplice ma ben dettagliato: il film di Bryan Singer procede a buon ritmo con un crescendo di suspense, punteggiato da effetti speciali semplicemente incredibili - curati dalla Digital Domain di James Carmeron -, particolarmente nelle scene di lotta. Nel notevole cast spiccano in particolare Patrick Stewart e l'ottimo Hugh Jackman, che daranno agli aficionados degli uomini X di trovarsi davvero davanti al Prof. X e Wolverine, oltre a Ian McKellen, bravissimo come al solito nella parte di Magneto, interprete di una straordinaria e complessa figura di criminale. Un film d'azione mutante al 100%.

X-Men, regia di Bryan Singer, con Patrick Stewart, Ian McKellen, Hugh Jackman, Famke Janssen, James Marsden, Halle Berry; fantastico; Usa; 2000; C.; dur. 1h e 44'

Voto 7+ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner