partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Visages, Villages
Di Agnès Varda e JR
Toscana a Cannes
Con Le Meraviglie
Ip Man - The Final Fight
Alle radici del kung fu
Django Unchained
L'ultimo Tarantino è spaghetti western
Il risveglio del fiume segreto
Il viaggio sul Po di Paolo Rumiz
Harry Potter: la fine della saga
Regia di David Yates
The Social Network
Regia di David Fincher
Robin Hood
Regia di Ridley Scott
Blade Runner: the final cut
Regia di Ridley Scott
StarWars Episode III - La vendetta dei Sith
Regia di George Lucas

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  08/04/2020 - 14:04

 

  home>cinema > anteprime

Scanner - cinema
 


Kill Bill - Vol. 1
Regia di Quentin Tarantino
Cast: Uma Thurman, David Carradine, Daryl Hannah, Michael Madsen, Vivica A. Fox, Lucy Liu; az./comm./thril.; Usa; 2003; C.
La vendetta è un piatto da servire freddo ...e al sangue

 




                     di Matteo Cini


Pulp Fiction
Jackie Brown
Kill Bill - Vol. 1
Kill Bill - Vol. 2
Bastardi senza gloria
Django Unchained
C'era una volta... a Hollywood


Un’ironica summa dei B-movies dagli anni Settanta ad oggi, una smaccata reinterpretazione del genere d’azione con complessi richiami d’intertestualità con lo spaghetti western stile Sergio Leone (uno dei numi tutelari tarantineschi), con il wu-xia-pian – il genere cappa e spada orientale di cui La tigre e il dragone costituisce l’ultima e più edulcorata versione –, con il kung fu di facile consumo delle pellicole di Bruce Lee, con il cinema nipponico incentrato sulla figura del samurai (Kurosawa docet), con i film bad girls-style d’hollywoodiana memoria e molto altro ancora, il tutto centrifugato con la solita colonna sonora made in Tarantino capace di miscelare Morricone con Isaac Hayes senza soluzione di continuità, interpretato da un pugno di indimenticabili caratteri, caratterizzato da una struttura filmica illogicamente deframmentata per amplificare ad arte il cammino di vendetta della protagonista. Tutto ciò non è che il primo volume di Kill Bill, sorta di opus magnum dell’action movie da Oriente ad Occidente, che la Miramax per esigenze di distribuzione ha scelto di spezzare in due parti (a febbraio l’atteso volume secondo). Kill Bill è un esplosivo e caotico action-cocktail concepito appositamente per stremare i fans incalliti dell’autore de Le Iene e Pulp Fiction con una spremuta di Tarantino al cento per cento: arti mozzati, sangue a fiotti su un candido scenario giapponese, scontri impari tra una protagonista ammantata nella tuta gialla di Bruce Lee con 88 assassini sulla falsa riga della matrixiana battaglia tra Neo e l’agente Smith replicato all’infinito, ed altre brutalizzanti amenità in serie, perché l’autoreferenzialità di Kill Bill è il monstrum che si palesa senza ritegno laddove nell’autorialità di Elephant il monstrum latente emergeva per incastro e per difetto. La storia, ricostruita linearmente, è incentrata sul personaggio della “Sposa”, già nota come “Black Mamba” all’epoca della sua militanza nella “Deadly Viper Assassination Squad” capeggiata dal fantomatico Bill del titolo – ovvio il richiamo interno ad Uma Thurman nei panni dell’attricetta Mia di Pulp Fiction, che ricordava al buon Vincent di aver recitato nell’episodio pilota del serial “Volpi Forza 5” –. La Sposa si risveglia dopo un coma profondo durato quattro anni, miracolosamente sopravvissuta all’eccidio del futuro marito, degli invitati e della figlia che portava in grembo durante il suo matrimonio, cancellato nel sangue da Bill e dalle sue vipere assassine. Dopo essersi procurata l’invincibile katana per compiere la sua vendetta, la Sposa inizierà a ritrovare e uccidere senza pietà le sue vecchie compagne di omicidi: un iter vendicativo in crescendo che andrà a concludersi nel secondo capitolo con il vecchio Bill, l’ex capo e l’amante di un tempo, come obiettivo finale. Uccidere Bill. Perché la vendetta, Tarantino lo sa bene, è un piatto che va gustato freddo, possibilmente al sangue...

Kill Bill - Vol. 1, regia di Quentin Tarantino, con Uma Thurman, David Carradine, Daryl Hannah, Michael Madsen, Vivica A. Fox, Lucy Liu, Samuel L. Jackson; az./comm./thril.; Usa; 2003; C.; dur. 1h e 50'

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner