partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Radio On
Regia e sceneggiatura Chris Petit
Mediterraneo
Regia di Gabriele Salvatores
In The Mood For Love!
Regia di Wong Kar Wai
Cielo sopra Berlino
Di Wim Wenders
Il bell'Antonio
Di Mauro Bolognini
Quadrophenia
Degli Who
Vertigo - la donna che visse due volte
Di Alfred Hitchcock
A piedi nudi nel parco
Regia di Gene Saks
Il diavolo veste Prada
Regia di David Frankel
Colazione da Tiffany
Regia di Blake Edwards

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/04/2024 - 09:05

 

  home>cinema > cult

Scanner - cinema
 


Betty Love
Regia di Neil Labute
Cast: Renée Zellweger, Morgan Freeman, Chris Rock, Greg Kinnear, Aaron Eckhart; commedia/thriller; Usa/Germ.; 2000; C.

 




                     di Paolo Boschi


Betty Love
Possession - Una storia romantica


Da Neil Labute, commediografo e già regista di Nella società degli uomini e Amici & vicini, una commedia on the road dai risvolti noir e ricca di citazioni illustri: dal cinema Tarantino-style ad un pizzico dei fratelli Coen, da sprazzi di soap operas televisive sulla falsa riga di Bolle di sapone a echi estemporanei di The Truman Show, con una trama centrale che pare ‘americanizzare’ in chiave contemporanea Lo sceicco bianco di Federico Fellini. Il tutto condito da un’impeccabile direzione degli attori e da uno stile di regia al servizio della storia e di volta in volta adattabile alla varietà di ambientazioni che si affacciano lungo la trama. Protagonista di Betty love è Betty Sizemore, cameriera di un tranquillo coffee shop di una tranquilla cittadina del Kansas, moglie frustrata di Del, impenitente donnaiolo e venditore di aumobili usate: l’unica sua valvola di sfogo è offerta dal tubo catodico, nel dettaglio dalla melensa soap TV “A reason to love”, incentrata sul personaggio del carismatico Dr. David Ravell, per cui Betty nutre una fanciullesca forma di venerazione. L’evento che innesca il vero e proprio plot di Betty love è causato dall’incontro di Del con una coppia di sedicenti clienti di colore che si riveleranno invece killers prezzolati pronti ad ucciderlo per un losco narcotraffico in cui il venditore è implicato: così, nella tranquillità delle mura domestiche, i due sicari freddano Del ignari che la gentil consorte della vittima sta assistendo alla scena. In seguito allo shock Betty s’inventa un’identità alternativa cercando rifugio terapeutico nella sua soap opera preferita: cancellato dalla memoria l’assassinio maritale, Betty, convinta d’essere un’infermiera, parte alla volta di Los Angeles per incontrare l’uomo dei suoi sogni, ovvero il Dr. Ravell, persuasa che non si tratti di un personaggio di fantasia ma di un suo fantomatico ex fidanzato. I due scafati killers, mentre gli inquirenti brancolano nel buio, seguiranno le tracce di Betty per mezza America al fine di emilinare la pericolosa testimone e ritrovare la refurtiva che inconsapevolmente si sta portando dietro: per strada il sicario saggio ed anziano della coppia – un Morgan Freeman bravo come di consueto – comincerà a provare un’insolita (quanto contraddittoria) attrazione per Betty, peraltro la sua prossima vittima in programma. A Los Angeles andrà in scena anche l’incontro tra la sedicente infermiera e l’interprete del Dr. Ravell, convinto di trovarsi davanti ad una collega pronta a tutto pur di entrare nel cast di “A reason to love”. Stranamente una simile miscela di elementi eterogenei funziona dall’inizio alla fine e, per certi versi, Betty love si profila come una delle più originali pellicole giocate sul rapporto tra realtà e fiction televisiva che si siano viste sul grande schermo negli ultimi anni. Una commedia noir intrigante e ricca di spunti di riflessione, ironica ed a tratti vagamente surreale.

Betty Love - Nurse Betty, regia di Neil Labute, con Renée Zellweger, Morgan Freeman, Chris Rock, Greg Kinnear, Aaron Eckhart; commedia/thriller; Usa/Germ.; 2000; C.; dur. 1h e 52’

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner