partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


CineDams
Film da non perdere
Patti in Florence
Di Edoardo Zucchetti
Stanley Kubrick
The Exhibition
Oscar 2014: il trionfo di Sorrentino
Per l'Academy La grande bellezza è il miglior film straniero
Oscar 2012 in salsa retro
Vince The Artist
Breaking Dawn Part 1... The Marriage
Regia di Bill Condon
Cinema & Cibo
Un connubio che piace
Oscar 2011 senza sorprese
Brilla secondo copione Il discorso del re
Oscar 2010 al femminile
Il trionfo di Kathryn Bigelow
Nomination Oscar 2010
Cameron vs Bigelow

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  22/05/2024 - 13:12

 

  home>cinema > eventi

Scanner - cinema
 


Federico Fellini
Creatività e inconscio
Convegno organizzato dalla Fondazione Federico Fellini-Associazione Culturale ONLUS
Rimini, Teatro degli Atti, 31 ottobre e 1 novembre 2001

 




                     di Giovanni Ballerini


Otto e mezzo (1963)
La città delle donne (1980)
Ginger e Fred (1985)
Intervista (1987)
La dolce vita (1960)
Federico Fellini
Marcello Mastroianni


Mercoledì 31 ottobre e giovedì 1 novembre 2001, nell'ottavo anniversario della scomparsa del Maestro riminese(il 31 ottobre del 1993), si terrà a Rimini il convegno " Federico Fellini: creatività e inconscio".

Fra i più autorevoli componenti della Fondazione Federico Fellini-Associazione Culturale ONLUS, che cura il convegno, ci sono due registi: Woody Allen(che affianca Maddalena Fellini come presidente onorario) ed Ettore Scola, che ne ha assunto la presidenza effettiva. Il vicepresidente è Felice Laudadio, direttore è Vittorio Boarini.

Nelle giornate di mercoledì e giovedì, introdotti da Sergio Zavoli, Morando Morandinie Felice Laudadio, si alterneranno nell'analizzare il legame nell'opera felliniana tra creatività e pieghe profonde dell'inconscio Simona Argentieri, Pupi Avati, Angelo Battistini, Alberto Spadoni, Jean Gili, Lella Ravasi Bellocchio, Renzo Canestrari, Paolo Fabbri, Jacqueline Risset.

Nelle due giornate del convegno di studi verranno proiettate testimonianze filmate riguardanti Fellini. Il convegno prende il via 31 ottobre 2001, con Sergio Zavoli, nelle vesti di moderatore. In apertura di lavori sarà proiettato In morte di Federico Fellini, del 1994, trenta minuti girati dal giornalista, scrittore, senatore della repubblica, ravennate di nascita e riminese di adozione. In omaggio al dovere di cronista, Zavolicerca di frenare la commozione e nel video si parla pochissimo: solo la testimonianza di un uomo-massa qualsiasi tra i ventimila accorsi al Teatro 5 di Cinecittà, più avanti l'amico romagnolo Titta Benzi sul tema del rapporto tra Federicoe l'Adriatico; e infine la voce di Zavoli rilegge un brano dell'orazione funebre da lui tenuta a Rimini. Sulle musiche di Nino Rota, Zavoli intreccia le folgoranti immagini mitiche ai ruderi scenografici dei film stessi; ciò che tuttavia colpisce di più è la partecipazione che si legge sul volto della gente comune.

Nella stessa giornata verrà proposto anche E Fellini disse: "Vai sulle Madonne" di Eugenio Cappuccio, del 1988. Poco meno di venti minuti di immagini girate durante la lavorazione de La voce della luna, l'ultima opera diretta dal Maestro. Fellinie la sua troupe sono ripresi durante una (delle tante) prove di luci e costumi, inquadrature e make-up, in un veloce intrecciarsi di istruzioni e battute da "cinematografari". A documentare quasi casualmente questi brevi momenti (su richiesta dello stesso Fellinie armato con una videocamera Vhs presa in prestito) è Cappuccio, assistente del regista già sul set di Ginger e Fred. Ritrovata a distanza di più di un decennio, quasi per caso, la videocassetta, Cappuccio ne ha digitalizzato e "restaurato" le immagini. Una copia de lavoro è stata donata alla Fondazione Fellini. Giovedì 1 novembre verrà invece proiettato Appunti sul film " La città delle donne" di Federico Fellini, di Ferruccio Castronuovo, cinquanta minuti di testimonianze, memorie, emozioni di quanti tra tecnici e amici tornano a ricordare Fellini (e insieme a lui anche Marcello Mastroiannie Giulietta Masina) unite a immagini tratte anche dai bakstage dei film o da altri documenti filmati, quasi tutti inediti; Castronuovo, per scelta dello stesso Fellini, ha avuto l'incarico di realizzare una documentazione filmata su quattro degli ultimi film ( Casanova, La città delle donne, E la nave va, Ginger e Fred).

Nelle giornate riminesi, arriveranno al convegno anche ospiti che hanno intrecciato la loro vicenda umana e professionale con quella del regista. Tra questi, Padre Angelo Arpa, conosciuto come il "padre della Dolce vita", gesuita, filosofo e amico di Fellini. A novantadue anni, ritorna a parlare del grande regista affrontando i tre punti cardine della filmografia felliniana. Il personaggio Fellini, il film La dolce vita, il sesso e la sessualità. Lo fa in un recente libro, "L'arpa di Fellini" (l'immagine di copertina è uno schizzo di Fellini per il film Prova d'orchestra), nato dal desiderio di restituire un Fellini autentico, ma non reale.

Segreteria del convegno c/o Fondazione Fellini

via Angherà 22

47900 Rimini RN ITALIA

tel. 0541 50303

tel./fax 0541 50085

fondazione@federicofellini.it

www.federicofellini.it

Voto 9 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner