partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Patti in Florence
Di Edoardo Zucchetti
Stanley Kubrick
The Exhibition
Oscar 2014: il trionfo di Sorrentino
Per l'Academy La grande bellezza è il miglior film straniero
Oscar 2012 in salsa retro
Vince The Artist
Breaking Dawn Part 1... The Marriage
Regia di Bill Condon
Cinema & Cibo
Un connubio che piace
Oscar 2011 senza sorprese
Brilla secondo copione Il discorso del re
Oscar 2010 al femminile
Il trionfo di Kathryn Bigelow
Nomination Oscar 2010
Cameron vs Bigelow
Oscar 2009
Una notte da… milionario per Danny Boyle

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  17/01/2021 - 08:18

 

  home>cinema > eventi

Scanner - cinema
 


Patti in Florence
Di Edoardo Zucchetti
Prima mondiale il 15 novembre 2020
Il docufilm dedicato alla poetessa del rock inaugura il Festival dei Popoli 61

 




                     di Giovanni Ballerini


"Abbiamo organizzato un programma di eventi molto speciale con il titolo I was in Florence. Ma vorrei anche percorrere le strade di Firenze, declamando poesie, visitando scuole e avere un contatto vero con la gente, con i fiorentini – disse Patti Smith alla presentazione in Palazzo Vecchio del concerto in Santa Croce e degli altri eventi del 2009 - vorrei aprire un dialogo interattivo con tutti, sondare le proposte, le idee che la gente mi vorrà suggerire".
Promesse mantenute, a partire dalla performance in Santa Croce, che fu una sorta di liberazione (dalla memoria ingombrante di un altro concerto fiorentino di Patti Smith, quello mitico del 10 settembre 1979 allo Stadio Comunale) e un’occasione per rinnovare il patto di amicizia fra la poetessa del rock e la gente di Toscana (artisti e non). Questo rapporto, che in questi anni si è rinnovato, ha trovato tanti nuovi spunti, è al centro della narrazione di Patti in Florence, il docufilm di Edoardo Zucchetti che inaugura a Firenze il Festival dei Popoli, la sessantunesima del festival internazionale del film documentario, che si tiene a Firenze dal 15 al 22 novembre 2020 propone 48 film in streaming sulla piattaforma di Più Compagnia (la sala virtuale del cinema La Compagnia di Firenze) in collaborazione con MYmovies.it. Per seguire il festival A partire da 9.90 € l’utente può abbonarsi direttamente sul sito https://www.mymovies.it/ondemand/popoli/ e quindi seguire il calendario del festival con qualunque dispositivo connesso “come se avesse a disposizione un posto prenotato al cinema” per scegliere le “proiezioni” e inoltre assistere a panel, masterclass e incontri con gli autori in esclusiva.
Ma torniamo a "Patti in Florence", dando la parola al regista : « Per tutto il tempo che Patti Smith passò in città fui la sua ombra, con una telecamera mal funzionante, una manciata di nastri e una buona dose di incoscienza – spiega il regista fiorentino Edoardo Zucchetti -. volevo immortalare il suo girovagare e raccontare per immagini l’amore che aveva lei per la città e la città per lei. Avevo 22 anni, ero appena uscito dall’università e volevo fare il regista. Pensavo di esordire giovanissimo con un documentario come “No Direction Home: Bob Dylan”, ma all’epoca il materiale non convinse chi avrebbe potuto finanziare il progetto e rimase quindi chiuso in un cassetto fino al 2015 » Finalmente il 15 novembre 2020 il documentario Patti in Florence viene presentato in prima mondiale dal Festival dei Popoli. E’ un lavoro da non perdere che stigmatizza il rapporto speciale tra Patti Smith e la città di Firenze, che, come dicevamo, è nato in occasione del leggendario concerto del 10 settembre 1979 allo Stadio Artemio Franchi davanti a 60.000 spettatori. Le rare immagini d’archivio si intervallano con le sequenze che il regista ha girato con la rocker in città, tra performance e improvvisazioni nelle strade, musei, teatri e piazze per un film che diventa una lettera d’amore della musicista nei confronti del capoluogo toscano. La cantante è chiamata in causa anche in un altro film proposto al Festival dei Popoli 61, Now di Jim Rakete (distribuito da Wanted Cinema e programmato anch’esso in apertura di manifestazione), documentario sulla spinta dei giovani attivisti decisi a sollecitare risposte e azioni da parte dei politici sulla problematica del cambiamento climatico, con la volontà di trovare modi nuovi e alternativi per vivere un futuro sostenibile. Tra i protagonisti del film Greta Thunberg, Luisa Neubauer (Fridays for Future), Felix Finkbeiner (Plant for the Planet) e Nike Mahlhaus (Ende Gelände), con testimonianze di tante celebrità tra cui Patti Smith stessa e Wim Wenders.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner