partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Niccolò Falchini
Le nubi volano basse
John Ajvide Lindqvist
Una piccola stella
Massimo Gramellini
Fai bei sogni
Joe R. Lansdale
Cielo di sabbia
Antonio Tabucchi
Tristano muore
Christopher Wilson
Il vangelo della scimmia
Simonetta Agnello Hornby
La monaca
Rosario Palazzolo
Concetto al buio
Michele Cecchini
dall’aprile a shantih
Fabrizio e Nicola Valsecchi
Giorni di neve, giorni di sole

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  07/04/2020 - 14:45

 

  home>libri > narrativa

Scanner - libri
 


Patricia Cornwell
Punto di origine
Milano, Mondadori, 1999
Come la fenice dalle fiamme...

 




                     di Paolo Boschi


Causa di morte
Morte innaturale
Punto di origine
Cadavere non identificato
L'ultimo distretto


Come spesso accade nei romanzi di Patricia Cornwell anche in Punto di origine si comincia con una falsa partenza che poi porterà la dottoressa Kay Scarpetta, nota direttrice dell’obitorio di Richmond, Virginia, a parare in tutt’altro luogo: l’avvio è un incendio divampato nella lussuosa villa dotata di scuderie di un influente uomo d’affari, Kenneth Sparkes. Tra le fiamme sono morti carbonizzati venti purosangue e sono stati ritrovati i resti del cadavere di una donna: casualità, premeditazione o delitto? Niente sembra corrispondere nella dinamica dell’incendio, il cui punto d’origine pare un normale bagno, privo dei materiali combustibili per innescare un disastro di tale portata. Tutto comincia a prendere una forma via via sempre più delineata quando scoppiano nuovi incendi, ed altri cadaveri arrivano all’obitorio di Richmond sul tavolo da autopsia di Kay Scarpetta. Alla fine, secondo copione, nel corso delle indagini del più famoso medico legale d’America e dell’inseparabile collega Pete Marino si riaffaccerà una vecchia conoscenza, la contorta psicopatica Carrie Grethen, già partner del letale serial killer Temple Gault, nonché prima amante di Lucy, l’adorata nipote di Kay – siamo in un serial anatomopatologico, non dimentichiamolo, e dunque è fondamentale non perdersi neanche una tappa ai fini della continuity cornwelliana –. Stavolta gli elaborati piani delittuosi della criminale di turno sono destinati ad arrivare davvero molto vicino al loro bersaglio dichiarato. Punto di origine conferma la migliore tradizione della Cornwell: rispetto alle precedenti avventure di Kay Scarpetta il romanzo presenta una linea narrativa più lineare, meno ricca di trame convergenti ma ugualmente stringente e ricca di sorprese, soprattutto per quanto riguarda la definizione dei vari comprimari di quella che è ormai una delle serie gialle più note al mondo.

Patricia Cornwell, Punto di origine, Milano, Mondadori, 1999

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner