partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/04/2024 - 13:05

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Ma quando arrivano le ragazze?
Regia di Pupi Avati
Cast: Claudio Santamaria, Vittoria Puccini, Paolo Briguglia, Johnny Dorelli, Selvaggia Quattrini; commedia; Italia; 2004; C.

 




                     di Paolo Boschi


Il cuore altrove
Ma quando arrivano le ragazze?
La seconda notte di nozze
La cena per farli conoscere
Il nascondiglio
Gli amici del Bar Margherita
Il figlio più piccolo
Una sconfinata giovinezza
Il cuore grande delle ragazze


L'ultima fatica di Pupi Avati dietro la macchina da presa racconta con piglio autobiografico lo spassionato amore del regista bolognese per il jazz utilizzando lo schermo di una struggente storia d'amicizia. Ma quando arrivano le ragazze? prende avvio nel 1994 quando due ventenni s'incontrano per caso nel tragitto ferroviario Bologna-Perugia per partecipare ad uno stage di Umbria Jazz. Entrambi amano la musica ma per motivi molto diversi: Gianca suona il sassofono per realizzare le aspirazioni artistiche di un padre che le vie della vita hanno trasformato in un affermato commercialista, mentre Nick con la sua tromba sogna di fuggire da uno squallido milieu familiare e da una pompa di benzina, prendendosi una personale rivincita. Tra i due nasce un’amicizia basata sul contrasto di due mondi agli antipodi e sulla comune passione per la musica: insieme a due strampalati fratelli ed un astronomo, Gianca e Nick fondano il Joy Spring Quintet, un gruppo intorno a cui cominciano a ruotare varie fidanzate. Proprio quando finalmente Gianca riesce ad uscire con Francesca, la bellissima ragazza che da tempo affolla i suoi pensieri, il rapporto tra i due amici s’incrina per la crescente evidenza del naturale talento di Nick: Gianca, ormai sceso a patti con la propria mediocrità artistica, decide serenamente di abbandonare la musica per riprendere gli studi, mentre Nick diventa un vero musicista, lascia Bologna e la sua vecchia vita. La bella amicizia tra i due resta congelata per anni: il filo interrotto del gruppo si rintreccia in occasione del compleanno di Gianca, in cui a sorpresa ricompare Nick, proponendo ai suoi ex compagni d’avventura di rimettere insieme il vecchio quintetto. La seconda fase della jazz band va di pari passo con l’evidente attrazione che si instaura tra il redivivo Nick e Francesca, comunque innamorata di Gianca, finché il triangolo amoroso porta il Joy Spring Quintet allo scioglimento definitivo. Ai giorni nostri le divisioni di un tempo si scioglieranno ai due opposti lati di un palco sulle note di una canzone scritta in gioventù da Gianca, quando sognare era d’obbligo anche per chi doveva scoprire di non avere la stoffa necessaria per realizzare il sogno, lo stesso tempo indecifrabile in cui, per ragioni misteriose, cominciano ad arrivare le fanciulle. Per collegare le varie sequenze temporali di Ma quando arrivano le ragazze? Pupi Avati ha utilizzato una serie di eventi siderali, quasi a simboleggiare le curiose coincidenze tra le piccole storie borghesi dei suoi personaggi ed i fatali movimenti degli astri celesti. Davvero buona la prova complessiva del cast, dal nervoso Paolo Briguglia al composto Claudio Santamaria, che ci regala un credibile attimo in cui il talento sboccia per la prima volta in tutto il suo fulgore. Degna di segnalazione anche la musica, firmata, al solito, da Riz Ortolani. Un gran bel film nel complesso, l’ennesimo diretto da Avati in carriera dedicato alle tematiche da sempre care al cineasta bolognese: l’amicizia, il fatidico arrivo delle ragazze nella vita di un giovane, la scoperta dell’amore, la passione per il jazz, l’insostenibile nostalgia del tempo che scorre.

Ma quando arrivano le ragazze?, regia di Pupi Avati, con Claudio Santamaria, Vittoria Puccini, Paolo Briguglia, Johnny Dorelli, Selvaggia Quattrini; commedia; Italia; 2004; C.; dur. 1h e 46'

Voto 7/8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner