partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Roma
Regia di Alfonso Cuarón
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti
Blade Runner 2049
Regia di Denis Villeneuve
War Dogs
Regia di Todd Phillips
Moonlight
Regia di Barry Jenkins
La La Land
Regia di Damien Chazelle
Lo chiamavano Jeeg Robot
Di Gabriele Mainetti
Suspiria
Di Dario Argento
Veloce come il vento
Regia di Matteo Rovere

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  22/08/2019 - 00:09

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


La balia
Regia di Marco Bellocchio
Cast: Fabrizio Bentivoglio, Valeria Bruni Tedeschi, Maya Sansa, Jacqueline Lustig, Michele Placido; drammatico; Italia; 1999; C.

 




                     di Paolo Boschi


Vincere
Il regista di matrimoni
Buongiorno, notte
L'ora di religione
Intervista a Marco Bellocchio
Intervista a Sergio Castellitto
La balia


Il film di Marco Bellocchio, coautore della sceneggiatura, è il riadattamento, con notevoli libertà narrative, di una novella del 1903 di Luigi Pirandello. La storia al centro de La balia è ambientata nella Roma di inizio Novecento, e focalizzata in particolare sulla vita del professor Ennio Mori, uno psichiatra, e della moglie Vittoria. La vita della coppia procede senza sussulti, agiata, tranquilla, almeno finché non nasce il sospirato erede. Il bambino infatti non si attacca al seno della madre, che in seguito al rifiuto dell'allattamento inizia gradualmente a separarsi dal figlio. Per risolvere il problema il marito ricorre ad una balia: Annetta, una ragazza madre, analfabeta, con un passato difficile alle spalle, che aveva già intravisto casulmente dal finestrino del treno, diretta in carcere con un gruppo di sovversivi. La scelta si rivela azzeccata: Annetta dimostra di sapersi prender cura del bambino di Mori con impegno e dedizione, ed il professore la ripaga insegnandole i rudimenti dell'alfabeto. Ma l'intimità stabilitasi tra balia e neonato fa accrescere i tormenti della vera madre. La balia è un film girato in modo impeccabile, con una notevole fotografia ed ottimi attori (soprattutto un bravissimo Bentivoglio). A prima vista potrebbe lasciare qualche dubbio la storia in sé, che manca un po' d'incisività ma in cui Bellocchio è riuscito a condensare le tematiche a lui care (psichiatria, rivalsa sociale, maternità) in un complesso mosaico il cui motivo centrale è l’incapacità di amare e di comunicare. Da vedere.

La balia, regia di Marco Bellocchio, con Fabrizio Bentivoglio, Valeria Bruni Tedeschi, Maya Sansa, Jacqueline Lustig, Michele Placido; drammatico; Italia; 1999; C.; dur. 1h e 40'

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner