partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  27/02/2020 - 22:28

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Harry Potter 3
Regia di Alfonso Cuaron
Cast: Daniel Radcliffe, Rupert Grint, Emma Watson, Gary Oldman, Michael Gambon, Alan Rickman, Maggie Smith, David Thewlis, Timothy Spall, Emma Thompson; avvent./fant.; Usa; 2004; C.
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

 




                     di Paolo Boschi


Harry Potter e la pietra filosofale - Presentazione
Harry Potter e la pietra filosofale - Recensione
Harry Potter e la camera dei segreti
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
Harry Potter e il calice di fuoco
Harry Potter e l'Ordine della Fenice
Harry Potter e il Principe Mezzosangue
Harry Potter e i doni della morte - Parte I
Harry Potter e i doni della morte - Parte II


Il favoloso mondo di Harry Potter & Co. è giunto all'attesa terza tappa sul grande schermo attraverso il significativo avvicendamento dietro la macchina da presa da Chris Columbus, regista dei primi due fortunati episodi e qui rimasto in veste di produttore, al messicano Alfonso Cuaron, già autore di Y tu mama tambien. Sembra tra l'altro che Cuaron prima di dedicarsi a questa impresa ignorasse completamente lo stratificato universo del maghetto di Joanne K. Rowling, all'interno del quale si è gettato con l'entusiasmo del neofita: visto il risultato di Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, l'iniziale inconsapevolezza del regista messicano si è rivelata una fortuna, dato che nel film, oltre ad un maggior realismo e ad un cambio d'atmosfera indotto dalla storia, si avverte una ritrovata freschezza a partire dal pirotecnico inizio, con un Harry Potter irato oltre modo che punisce a tema una signora insopportabile, un vero pallone gonfiato. Abbandonata la magione degli zii babbani, dopo una tappa intermedia Harry ritrova gli amici Ron e Hermione e ritorna alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts per frequentare il terzo anno. Sulla scuola stavolta incombe l'oscura presenza del misterioso Sirius Black, padrino di Harry nonché traditore ed indiretto assassino dei suoi genitori: il mago criminale è evaso dal sorvegliatissimo carcere di Azkaban e si è diretto verso Hogwarts per uccidere Harry, completando il lavoro iniziato dodici anni prima, e per catturarlo sono stati inviati i terribili Dissennatori, mostruose guardie di Azkaban in grado di succhiare l'anima delle loro vittime. Harry peraltro pare più che mai vulnerabile agli orripilanti carcerieri del carcere di massima sicurezza per maghi, capaci di evocargli un atavico terrore e frequenti svenimenti. Nonostante le apparenze, la storia andrà sviluppandosi in un profluvio di sorprese, compresa una ripartenza finale a scoppio ritardato. Harry Potter e il prigioniero di Azkaban racconta con efficacia i primi turbamenti adolescenziali del trio di protagonisti, più cresciuti e consapevoli del proprio potenziale magico e, nel caso di Harry, in cerca dell'occasione giusta per superarlo: non c'è più un invincibile avversario come "Tu sai chi" (Voldemort) da sconfiggere, ma una paura interiore da superare, a volte più ardua da vincere di un vero e proprio nemico. Giocato su atmosfere più gotiche e vagamente horror rispetto ai primi due episodi, il film di Cuaron ci regala una spruzzata di licantropia, un mirabolante autobus-ambulanza per maghi in difficoltà, uno stupefacente volo sul mitico ippogrifo, un incantesimo spazio-temporale e l'immancabile partita a quidditch, stavolta sotto la pioggia. Molte le new entries del cast: da Michael Gambon, sostituto del compianto Richard Harris nei panni del preside Albus Silente, a Gary Oldman, l'interprete del prigioniero di Azkaban, da Emma Thompson a Julie Christie. La saga è ben lungi dall'essere conclusa: è già in cantiere Harry Potter e il calice di fuoco per la regia di Mike Newell, sperando che anche l'autore di Quattro matrimoni e un funerale e Mona Lisa Smile sappia rivelarsi sorprendente al pari di Cuaron...

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban - Harry Potter and the prisoner of Azkaban, regia di Alfonso Cuaron, con Daniel Radcliffe, Rupert Grint, Emma Watson, Gary Oldman, Michael Gambon, Alan Rickman, Maggie Smith, David Thewlis, Timothy Spall, Emma Thompson; avvent./fant.; Usa; 2004; C.; dur. 2h e 15'

Voto 7+ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner