partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Patti Smith
Banga
Amy MacDonald
This Is The Life
Red Hot Chili Peppers
I’m with you
Led Zeppelin
Mothership
Anna Calvi
Anna Calvi
Coldplay
Mylo Xyloto
Ben Harper
Give ‘till it’s gone
Gomez
Whatever's on your mind
Foo Fighters
Wasting Light
The Charlatans
Who We Touch

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  15/12/2017 - 15:06

 

  home>musica > rock

Scanner - musica
 


Robbie Williams
Sing when you're winning
[Chrysalis 2000]
Il ragazzo ci sa fare...

 




                     di Paolo Boschi


Sing when you're winning
Swing when you're winning
Escapology


Su Robbie Williams cantante solista non avrebbe scommesso nessuno, almeno all'indomani dell'abbandono dei Take That - prototipo storico dei belli che cantano, ballano e non suonano - da parte del fool dichiarato del quintetto. Invece, a qualche anno dallo scioglimento dei gruppo allora più amato dalle teen-ager, l'unico ex-Take That ad aver dato prova incontrovertibile del proprio talento è stato proprio Mr. Williams: ha cominciato in sordina, peraltro, dopo un periodo di riflessione a base di alcool e droga, con il piacevole esordio brit pop di Life thru a lens (1997), su diretto incoraggiamento di un lord del pop britannico del calibro di George Michael. Con il successivo I've been expecting you (1998) le sorprese sono continuate, con l'approdo ad una matrice rock decisamente più adatta alla vocazione istrionica di Robbie Williams, che nello stesso anno dette avvio una relazione sentimentale con Nicole Appleton delle All Saints, allungando il personale fil rouge di collegamento con i maggiori tabloid scandalistici inglesi. D'altra parte tale inclinazione per il gossip pare connaturata da sempre al carattere estroverso di Williams, che comincia a scherzare con il proprio pubblico fin dalla copertina del suo terzo album, Sing when you're winning, dove si sdoppia ad libitum in cinque calciatori clonati da lui stesso: il gioco continua anche nel libretto allegato, e suona scherzoso perfino il titolo, "canta mentre stai vincendo", che è più o meno quello che sta capitando al giovane Robbie, uno che ha avuto perfino il coraggio di raccontare la sua storia come quella di una fenice che risorge dalle fiamme. Il disco è stato preceduto dall'uscita del singolo spacca classifiche Rock DJ, che ha causato non poche polemiche per la vena horror - splatter del relativo video, dove il nostro si lanciava in uno spogliarello pericolosamente 'integrale' (fino allo scheletro) sulle note di un brano martellante e contagioso tra rock e dance. La partenza dell'album è affidata ad un brano ad alto tasso energetico come Let love be your energy, un convincente pop rock ben supportato dalla verve del buon Robbie. A ruota arriva una ballata a pronta presa come Better man, che dimostra come il nostro sia un valido rielaboratore di melodie già sentite: non a caso dopo Rock DJ arriva Supreme che cita apertamente I will survive di Gloria Gaynor, e quindi il delizioso duetto con Kylie Minogue in Kids che ben riutilizza certi spunti del George Michael prima maniera. I punti deboli della track list (di dodici pezzi complessivi) costituiscono il punto centrale di Sing when you're winning: melodie troppo facili per un cantante che ha alle spalle piccoli gioielli del settore, come Strong o No regrets. Nella chiusa dell'album torna anche l'energia (e l'ispirazione ): il tutto nella progressione che parte da Knutsford City Limits, continua con l'ottimo groove di Forever Texas e poi cala nuovamente sotto il profilo ritmico in By all means necessary e The road to mandalay, dittico finale di rara semplicità e freschezza musicale. Un disco diseguale ma convincente nel complesso: il ragazzo ci sa fare e, da entertainer nato, stupirà ancora...

Robbie Williams, Sing when you're winning [Chrysalis 2000]

Voto 7+ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner