partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Patti Smith
Banga
Amy MacDonald
This Is The Life
Red Hot Chili Peppers
I’m with you
Led Zeppelin
Mothership
Anna Calvi
Anna Calvi
Coldplay
Mylo Xyloto
Ben Harper
Give ‘till it’s gone
Gomez
Whatever's on your mind
Foo Fighters
Wasting Light
The Charlatans
Who We Touch

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/11/2017 - 11:02

 

  home>musica > rock

Scanner - musica
 


Coldplay
Mylo Xyloto
Un ritorno alla semplicità
[Emi 2011]

 




                     di Paolo Boschi


Chissà che cosa vorrà mai dire “ Mylo Xyloto” nella lingua a base di sinth che parlano i Coldplay … Probabilmente è solo un suono che dev’essere sembrato intrigante a Chris Martin e soci, come pure l’idea del duetto con Rihanna, giovin popstar del momento per definizione, in Princess of China, che sicuramente non è la canzone più significativa della tracklist. Tralasciando questi dettagli, che forse hanno soltanto lo scopo di far parlare la stampa ancor di più del disco, passiamo ad esaminare le altre tredici tracce della scaletta, rilevando subito che nel complesso Mylo Xyloto segna un ritorno alla semplicità dopo le divagazioni sperimentali che contrappuntavano il precedente album Viva la vida. Di rassicurante c’è da segnalare prima di tutto quell’impasto quasi liturgico di sintetizzatori e chitarre che ormai è diventato la firma del gruppo, e che ritroviamo fin da Hurts Like Heaven,come pure in Paradise, una sorta di pop metafisico che piacerà immensamente ai fan della prima ora del gruppo britannico. Molto bella anche la successiva Charlie Brown, molto più movimentata ma ugualmente emozionante. Nel pezzo seguente, Us against the world, invece i Coldplay cambiano registro optando per una sorta di folk intenso, epico e minimalista avviato lungo un’insostenibile progressione. Dopo il fin troppo tranquillo pop di Every teardrop is a waterfall, finalmente si cambia registro con l’ombrosa ed elettrica Major Minus. Dopo il duetto con Rihanno c’è ancora spazio per una ballata strappa emozioni per piano come Up in flames e per la conclusiva Up with the birds, dove Chris Martin si lascia andare esplodere dopo una lunga intro di sapore blandamente soul. Un bel disco nel complesso, che lascia però l’ascoltatore ormai felicemente sazio del Coldplay-style incerto sulla prossima divagazione a tema che il gruppo britannico saprà regalarci la prossima volta. Nel frattempo Mylo Xyloto si lascia ascoltare gradevolmente, nonostante il titolo incomprensibile.

Coldplay, Mylo Xyloto [Emi 2011]

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner