partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  01/10/2022 - 19:18

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Tutta la vita davanti
Regia di Paolo Virzì
Cast: Sabrina Ferilli, Isabella Ragonese, Elio Germano, Massimo Ghini, Valerio Mastandrea, Micaela Ramazzotti, Claudio Fragasso, Elena Arvigo; commedia; Italia; 2008; C.

 




                     di Paolo Boschi


Baci e abbracci
My name is Tanino
Caterina va in città
N - Io e Napoleone
Tutta la vita davanti
La prima cosa bella
Il capitale umano


In Scozia hanno la fortuna di avere Ken Loach, un cineasta capace come pochi altri di scattare fotografie a mezzo tra documentario e denuncia sulle falle della propria società. Nel Belpaese invece abbiamo il buon Paolo Virzì, che da sempre ha un debole per la commedia a sfondo sociale ma stavolta pare essersi ispirato fin dalla locandina di Tutta la vita davanti al mitico quadro di Giuseppe Pellizza da Volpedo, Il quarto stato, dove il popolo avanza speranzoso verso i propri diritti di contro al vasto gruppo dei lavoratori precari contemporanei che camminano senza muoversi verso il nulla dei propri diritti professionali. E il film non a caso tratteggia un quadro ironicamente impietoso del variegato mondo del precariato, un popolo di lavoratori giovani, sottopagati e privi di prospettive, condannati contrattualmente ad uno stato di sottoccupazione permanente. Costruito con una struttura corale ed ambientato in un call center romano, Tutta la vita davanti ha per protagonista Marta, una giovane neolaureata in filosofia: dopo aver accantonato le proprie legittime aspettative accademiche, desiderando entrare nel mondo del lavoro, Marta si vede costretta ad accettare un impiego come venditrice telefonica del Multiple, un futuribile elettrodomestico. Ben presto la giovane studiosa si ritrova inglobata in un variopinto crocevia di umanità precaria, circondata da colleghe spesso prive di un’adeguata istruzione e di interessi, a prescindere dalla diffusa passione per il “Grande Fratello” e per il mondo iattante ed esibizionista dei reality TV. Eccitata e incuriosita dallo strano magma professionale in cui è finita, la povera Marta comincia le sue giornate in un call-center che si risveglia e si predispone alle vendite con le danze motivazionali: dietro una facciata dorata e melliflua le disillusioni della vita reale non tardano a svelarle i meandri dell’occupazione precaria. Con Marta avremo modo di scoprire alcune facce rappresentative di questa irreale realtà professionale: c’è la maschera tragicomica della capotelefonista Daniela, c’è l’emotivo ma sfigato venditore Lucio (peraltro innamorato senza storia), c’è il dinamico amministratore delegato Claudio, che ha il sorriso perennemente stampato in faccia ma una vita privata che non fa ridere affatto, c’è la svampita ragazza-madre Sonia (avvenente ex ballerina del piccolo schermo), e c’è infine anche Giorgio, un sindacalista in caduta libera sul fronte degli ideali. Ne emerge un quadro dolceamaro della società contemporanea, fotografata in modo caustico ed allegro al tempo stesso, dalla prospettiva assai rappresentativa di una generazione malpagata ed insicura dal punto di vista occupazionale che cerca di avanzare a denti stretti verso il sole di un avvenire… forzatamente precario. Nel cast, accanto alla protagonista Isabella Ragonese, figurano Sabrina Ferilli e Massimo Ghini (già attori virziani di lungo corso), e due tra i giovani attori più bravi sulla scena italiana, Valerio Mastandrea ed Elio Germano. Da non perdere.

Tutta la vita davanti, regia di Paolo Virzì, con Sabrina Ferilli, Isabella Ragonese, Elio Germano, Massimo Ghini, Valerio Mastandrea, Micaela Ramazzotti, Claudio Fragasso, Elena Arvigo; commedia; Italia; 2008; C.; dur. 1h e 57’

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner