partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


M.I.A.
La cattiva ragazza delle musica
Nanni Moretti
Santiago, Italia
Benvenuto in Germania
Di Simon Verhoeven
Laurie Anderson
Heart of a Dog
C'è chi dice no
Regia di Giambattista Avellino
Draquila - L'Italia che trema
Regia di Sabina Guzzanti
Il piccolo Nicolas e i suoi genitori
Regia di Laurent Tirard
La classe - Entre les murs
Regia di Laurent Cantet
Io non sono qui
Regia di Todd Haynes
Sicko
Regia di Michael Moore

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/08/2019 - 00:40

 

  home>cinema > idee

Scanner - cinema
 


11 Settembre 2001
Regia di Youssef Chahaine, Amos Gitai, Shohei Imamura, Alejandro Inarritu, Claude Lelouch, Ken Loach, Samira Makhmalbaf, Mira Nair, Idrissa Ouedraogo, Sean Penn e Danis Tanovic
Drammatico/documentario; Fran./Gran Bret.; 2002; C.
Un film collettivo per non dimenticare

 




                     di Paolo Boschi


Una buona idea, una squadra prestigiosa per realizzare il relativo progetto, un giusto tributo al drammatico evento che ha aperto in modo indelebile il terzo millennio: l’attentato alle Twin Towers dell’11 settembre 2001. L’omonimo film intende ricordare la strage che ha cambiato in modo radicale la storia moderna con un progetto dalla valenza fortemente simbolica: undici registi diversi per nazionalità e cultura – assente, purtroppo, l’Italia – sono stati chiamati a commemorare l’evento in un cortometraggio in base alla propria sensibilità, all’oscuro di quanto avrebbero fatto i colleghi coinvolti, nella più totale libertà espressiva, con l’unico vincolo temporale di limitare il proprio contributo a undici minuti, nove secondi ed un fotogramma. Il risultato è 11 Settembre 2001, un film eterogeneo per statuto concettuale, che omaggia le vittime cadute negli attentati di un anno fa nelle modalità più svariate, dalle prospettive di undici registi legati dal trait d’union dell’indipendenza artistica e dell’impegno, ovvero (in rigoroso ordine alfabetico) Youssef Chahaine, Amos Gitai, Shohei Imamura, Alejandro Inarritu, Claude Lelouch, Ken Loach, Samira Makhmalbaf, Mira Nair, Idrissa Ouedraogo, Sean Penn e Danis Tanovic. Ovviamente non tutti i cineasti coinvolti sono riusciti ad esprimersi allo stesso livello, ma nel complesso si tratta di un progetto degno di nota e che concede immensi spazi di riflessione su un evento che in modo diretto o indiretto ha colpito il mondo intero, segnando per sempre l'immaginario collettivo, per certi versi è anche il tentativo di andare oltre all'immagine unilaterale e globalizzata dell'evento diffusa ovunque in tempo reale. Scendendo nel dettaglio dei vari cortometraggi è però d’obbligo segnalare le chicche, perché 11 Settembre 2001 ne presenta. Cominciamo con l’approccio originale ed elegante di Claude Lelouch al tema: a New York una coppia si sta lasciando, mentre lei (che è sordomuta) scrive una lettera d’addio senza accorgersi di quanto sta accadendo in città, lui (guida per sordomuti al World Trade Center) scampa miracolosamente al crollo delle Twin Towers; le ceneri di un disastro diventano così le imprevedibili fondamenta di un rapporto sentimentale finito. Nel film spicca anche il solare contributo di Idrissa Ouedraogo: la divertente e coloratissima caccia di alcuni ragazzi africani per le strade di una città del Burkina Faso sulle tracce del famigerato Bin Laden, sul quale pende una taglia di 25 milioni di dollari che potrebbero risolvere molti dei loro problemi. Notevole, impegnato e spiazzante il corto firmato da Ken Loach: un profugo cileno scrive alle vittime dell’11 settembre 2001 e ricorda un altro 11 settembre, quello del 1973, quando gli americani, le vittime odierne, aiutarono Pinochet a sovvertire il governo democraticamente eletto di Salvador Allende avviando un regime di terrore colpevolmente affogato nel silenzio dei media. Lirico, struggente ed affatto retorico il corto dell’unico americano coinvolto nel progetto, Sean Penn: un vecchio avvera il proprio sogno d’ordinaria quotidianità grazie al crollo delle Twin Towers, solo per rendersi conto subito dopo che al contempo si è concretizzato un lutto inimmaginabile. Un imperdibile film collettivo per non dimenticare.

11 Settembre 2001 (11'09"01 - September 11), regia di Youssef Chahaine, Amos Gitai, Shohei Imamura, Alejandro Inarritu, Claude Lelouch, Ken Loach, Samira Makhmalbaf, Mira Nair, Idrissa Ouedraogo, Sean Penn e Danis Tanovic; drammatico/documentario; Fran./Gran Bret.; 2002; C.

Voto 8 all'idea 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner