partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Patti Smith
Banga
Amy MacDonald
This Is The Life
Red Hot Chili Peppers
I’m with you
Led Zeppelin
Mothership
Anna Calvi
Anna Calvi
Coldplay
Mylo Xyloto
Ben Harper
Give ‘till it’s gone
Gomez
Whatever's on your mind
Foo Fighters
Wasting Light
The Charlatans
Who We Touch

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  21/10/2017 - 12:17

 

  home>musica > rock

Scanner - musica
 


Korn
Take A Look In The Mirror
Niente di nuovo, per fortuna…
Epic

 




                     di Valerio Fumasi


L'ultimo album dei Korn non genererà nuovi eroi. Quindi se siete a caccia d'idee per dare una direzione alla vostra band, se cercate ciò che spesso viene nobilitato col termine di "ispirazione artistica" allora comprate Bjork o riascoltatevi Atom Heart Mother dei Pink Floyd.

Comunque girate a largo "dallo specchio" dei Korn attuali.

Nell'arco degli ultimi dieci anni il quintetto capitanato da Jonathan Davis ha portato al successo, oltre che la propria geniale proposta artistica, anche un'intera ondata di "nuove" realtà musicali che hanno dominato e domineranno ancora per qualche mesetto le classifiche mondiali (leggi Evanescence ed Incubus oggi, Staind e Linkin Park ieri e prima ancora Limp Bizkit).

Band che spesso, con presunto sagace snobismo, hanno addirittura rifiutato l'accostamento con i padri.Per la serie Via il vecchio avanti il nuovo.

Anche se lungo questo decennio non sono passati del tutto indenni al saliscendi delle vendite che questo non-mestiere comporta, oggi i Korn reclamano con "Take A Look In The Mirror" un posto finestrino rigorosamente in prima.

Ma è troppo tardi.

Il precedente Untouchables, oscurato proprio da Hybrid Theory dei figliocci Linkin Park, vendette "solo" 1,6 milioni di copie che per un disco costato quattro milioni di dollari non è poi molto…

Le "classiche" crisi matrimoniali col "classico" vezzo per le pornostar, le nevrosi ansiogene ed i relativi strizzacervelli super costosi, le session fotografiche per Calvin Klein ed i fiumi di Jaegermeister hanno fatto il resto.

Insomma la solita affascinante trafila che un tempo una band poteva/doveva vantare alla fine di una carriera trentennale, leggasi Aerosmith, in un "A Night with…" in seconda serata su una Mtv di turno e non dopo soli dieci anni di attività!

Fortunatamente questa centrifuga chiamata vita non li ha ancora spazzati via.

Ricchi d'idee che si rifanno a ieri e forti di una cura per i suoni tutta di oggi, sono tornati.

D'altronde il music business insegna che "la nostalgia in musica" può bastare a far sopravvivere una band blasonata, è per le vendite milionarie che ci vuole ben altro (D.Bowie docet).

Quindi spazio a riff di chitarra scarni, semplici e muscolari, spesso di carattere semitonale, via gli arpeggi di Issues e le sperimentazioni a la Orgy di Untouchables e giù con quella attitudine "I Fuckin Hate You" a cui Davis ci ha abituato nel corso degli album, tanto di moda qualche annetto fa ed oggi stucchevole e fasulla a parer di troppi miei colleghi.

Ma perché meravigliarsi?

Il cattivo critico critica il poeta, non la poesia, scriveva Ezra Pound.

Via il vecchio avanti il nuovo, parte due, insomma.

Se invece credete che si possa continuare a soffrire anche con la playmate di qualche stagione fa accanto ed un villone a Malibu, perchè non tutta la disperazione si colma coi dollari e non tutta passa come la moda, se credete che provare del "male borghese" non renda poi troppo "borghesi" e che non esistono "i mali fighi" e quelli "meno fighi", allora fate vostro "Take A Look In The Mirror" e divoratelo.

Niente di nuovo se li avete amati e apprezzati un tempo; addirittura freschi ancora oggi se ne avete ascoltato solo le molteplici "controfigure" con e senza piume, con e senza maschere, con e senza dreadloks che affollano la Tivvù.

Voto 7˝ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner