partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Leoni per la Danza 2018
Marie Chouinard ha scelto:
A.T. De Keersmaeker
A love supreme
Palcoscenico Danza 2017
Inaugura Aterballetto
Lindy Hop
Gli appuntamenti cool
Giovani Coreografi
Vetrina Internazionale
Cenacoli Fiorentini
Grande Adagio Popolare
B.Motion
Gran finale 2014,
CCDC
As If To Nothing
7th Sense
Di Vahan Badalyan
Lo Schiaccianoci
di Pėtr Il'ič Čajkovskij

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  26/06/2019 - 06:07

 

  home>live > danza

Scanner - live
 


Momix
Opus Cactus
Chiude in bellezza il Festival dei Presìdi 2001
Moses Pendleton coreografia, Alan Boeding, Susan Aziz scene, Phoebe Katzin costumi, Michael Curry marionette, Joshua Starbuck, John Finen luci

 




                     di Giovanni Ballerini


Momix, Sun Flower Moon, 2007
Momix e Swingle Singers
 Opus Cactus
Elastesse, by Pantene
Intervista a Moses Pendleton, estate 2000


Il Festival dei Presìdi martedì 14 e mercoledì 15 agosto all'Anfiteatro, propone anche quest'anno in chiusura i Momix. Il gruppo di Moses Pendleton presenta in questo tour mondiale un nuovo spettacolo intitolato "Opus Cactus", che è destinato a bissare il successo della scorsa edizione, quando la celebre compagnia di danza americana si presentò dal vivo con la formazione vocale delle Swingle Singers. i Momix, che da sempre alternano poesia danzata alle acrobazie del corpo umano (con oggetti, luci, ombre, suoni e immagini surreali), si proporranno in scena con la consueta ironia. Ma anche con il rigore stilistico e creativo, che in "Opus Cactus", si avvicina a quello di "Passion", il loro spettacolo più celebre con le musiche scritte da Peter Gabriel per il film di Martin Scorsese "L'Ultima Tentazione di Cristo".

Opus Cactus (idealmente ambientato nelle suggestive atmosfere del deserto del sud-ovest degli Stati Uniti) è nato da un'idea di Pendleton ed è stato presentato lo scorso febbraio in prima mondiale al Joyce Theater di New York. I dieci danzatori (Cinthia Quinn, Brian Sanders, Kori Darling, Pi Keohavong, Brian Simerson, Craig Barman, Nicole Loizides, Jane'l Caropolo, Kara Oculato, Michael Holdsworth), impegnati in straordinarie acrobazie, sfidano le leggi della gravità su musiche che spaziano da J.S. Bach a Brian Eno. I costumi di Phoebe Katzin li trasformano in animali, lucertole, scorpioni e in piante grasse. Gli effetti di luce creati da Joshua Starbuck dipingono un deserto con sfumature diurne e notturne, poetiche albe e inquietanti tramonti.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner