partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  27/02/2020 - 20:30

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Starwars Episode I - The phantom menace
Regia di George Lucas
Cast: Liam Neeson, Ewan McGregor, Jake Llloyd, Natalie Portman, Pernilla August, Ray Park; fantascienza; Usa; 1999; C.
L'irresistibile ritorno di Guerre Stellari

 




                     di Riccardo Ventrella


Guerre Stellari
L'impero colpisce ancora
Il ritorno dello Jedi
Star Wars Episode I - Presentazione
Star Wars Episode I - Recensione
Star Wars Episode II - Presentazione
Star Wars: Episode II - Recensione
Star Wars Episode III - Presentazione
Star Wars: mito, rito, mercato


Non sarà prima dell’autunno prossimo, qui in Italia (oltreoceano, alla fine della primavera). Ma la saga ricomincia, dall’inizio. George Lucas ha deciso di continuare a raccontare le storie dello spazio, svelandoci ciò che era successo prima del mitico "Guerre Stellari" del 1977. E proseguirà fino a completare una nuova trilogia, introduttiva rispetto alla precedente. Vedremo come Annakin Skywalker, innocente bambino dai capelli biondi, verrà posseduto dal lato oscuro della Forza, trasformandosi in Darth Vader (inquietante e fantastico il manifesto del nuovo film, nel quale l’ombra del bambino si trasforma nella sagoma del condottiero nero). Le avventure stellari hanno reso George Lucas fantamiliardario. Tra diritti, incassi, vendita di gadget e spiccioli vari, l’ex-ragazzo prodigio, compagno d’avventura di Spielberg, Coppola, e Scorsese, si è permesso il lusso di ricreare un piccolo mondo fantascientifico, con nomi amati e familiari. Fondare una tecnologica compagnia di effetti speciali, la Industrial Light & Magic, di dar vita ad uno standard sonoro digitale, il THX (dal titolo di uno dei suoi primi film, "THX 1138"), universalmente adottato nelle sale di tutto il mondo, ad una casa di produzione, a centri educativi all’avanguardia. Ad uno dei suoi eroi, Luke Skywalker, ha dedicato un centro di ricerca per le colonne sonore.

Aveva lasciato il compito di dirigere le altre due parti della prima trilogia ad Irvin Kershner ("L’impero colpisce ancora") e Richard Marquand ("Il ritorno dello Jedi"). Non sarà più così: dopo più di vent’anni, Lucas è tornato dietro alla macchina da presa, e ha dichiarato che si occuperà in prima persona della regia dei nuovi capitoli, fino al 2005. Non vi saranno, invece, altri seguiti, fino a raggiungere il numero di nove titoli, come era nelle intenzioni iniziali. Intanto, è impegnato con Spielberg a preparare "Indiana Jones and The Lost Continent", le nuove avventure dell’archeologo con la frusta, previste per il 2001.

"The Phantom Menace", questo il titolo scelto, è solo in post-produzione, ma ha già l’alone del mito, ed è un nuovo miracolo di marketing. In occasione dell’uscita del primo trailer (un altro è previsto per il 24 gennaio), le sale americane si sono affollate di pubblico che voleva vedere non i film in programma ma… le anteprime!!! Un "lancio" spettacolare, che non intacca l’aura di leggenda e lascia intravedere nuove forme per il ripetersi di fanatismi collettivi. I pettegolezzi sulla realizzazione, la trama, i dettagli del lavoro sul set sono da mesi oggetto di discussione, soprattutto in rete. Un’opera autoreferenzialmente globale, che si offre fin dal momento della sua ideazione alla fruizione (cultuale) del pubblico. Rischiando, persino, di far passare in secondo piano la storia: che sostanzialmente narra l’apprendistato di Annakin Skywalker, la formazione del Jedi Obi-Uan Kenobi, l’ascesa del male all’interno del Senato imperiale. Il tutto, sul desertico pianeta Tatooine, governato dalla bella regina Padme Naberrie Amidala

(interpretata da Natalie Portman). Massicce dosi di effetti speciali, mostri e creaturine generati al computer, palazzi galatticamente barocchi, oscuri mercati rionali e i simpaticissimi droidi, ancora nella familiare dimensione di macchinette da compagnia. Film stellare, cast stellare. Se il vecchio Kenobi aveva il volto carismatico di Alec Guinness, ci voleva un inglese per impersonarlo nella versione giovanile. Lucas ha scelto Ewan McGregor, magneticamente impegnato a brandeggiare la spada laser (e rispettoso delle tradizioni familari, dato che lo zio Denis Lawson era uno dei piloti della caccia ribelle in "Guerre Stellari"). Liam Neeson è un notabile jedi, mentre Samuel L.Jackson è Mace Windu . Sul versante femminile, oltre a Natalie Portman, desta curiosità la presenza di Pernilla August, moglie del regista Bille.

Starwars Episode I - The phantom menace, regia di George Lucas, con Liam Neeson, Ewan McGregor, Jake Llloyd, Natalie Portman, Pernilla August, Ray Park; fantascienza; Usa; 1999; C.

Voto 8½ (al trailer) - 9½ (a George Lucas) 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner