partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  01/10/2022 - 20:35

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


L'uomo dell'anno
Regia di Barry Levinson
Cast: Robin Williams, Christopher Walken, Laura Linney, Jeff Goldblum, Tina Fey, Doug Murray, Rick Roberts; commedia; U.S.A.; 2006; C.
Un comico alla Casa Bianca

 




                     di Paolo Boschi


Disastro a Hollywood
L'uomo dell'anno
Bandits
Sesso e potere
Sleepers


In Sesso e potere Levinson con il suo abituale sarcasmo ci aveva regalato un effervescente esempio di fantapolitica, ma nella sua ultima fatica dietro la macchina da presa, L’uomo dell’anno, ha battuto se stesso: che succederebbe se Tom Dobbs, un comico spregiudicato ed eticamente impegnato – una sorta di Beppe Grillo a stelle e strisce ma che ha uno show televisivo, insomma –, decidesse di correre alle presidenziali degli States? E se vincesse contro ogni previsione dopo aver infranto le regole dei dibattiti elettorali in TV ed aver denunciato in ogni modo i rapporti dei suoi avversari politici (un democratico ed un repubblicano, ovviamente) con il mondo delle lobbies? E se la vittoria fosse dovuta ad un buco del software delle prime elezioni elettroniche della storia? Che potrebbe accadere poi se il nostro comico eroe fosse avvisato della cosa proprio da Eleanor Green, la donna che ha scoperto il problema informatico ma che è stata messa a tacere (con modi non proprio ortodossi) dalla propria azienda per non causarne la rovina finanziaria? Farà la cosa giusta rinunciando alla Casa Bianca o invece tenterà di governare sapendo che magari un uomo al di fuori dalle logore logiche della politica ufficiale potrebbe rappresentare un vero cambiamento per il popolo? Tornerà al suo talk show continuando a prendere in giro un sistema politico irreversibilmente in crisi oppure entrerà nello studio ovale per cambiare il mondo dalla stanza dei bottoni? Tanti inquietanti interrogativi ai quali prova a rispondere lo scafato manager del protagonista a bocce ferme, ricostruendo a nostro uso e consumo il caso politico dell’anno. Una corrosiva satira del sistema americano diretta da Barry Levinson con suo tocco tradizionalmente leggero ed interpretata da un ottimo cast, in cui brilla un Robin Williams perfettamente in parte. Da vedere.

L'uomo dell'anno - Man of the year, regia di Barry Levinson, con Robin Williams, Christopher Walken, Laura Linney, Jeff Goldblum, Tina Fey, Doug Murray, Rick Roberts; commedia; U.S.A.; 2006; C.; dur. 1h e 55’

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner