partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Via don Minzoni n.7
Regia di Andrea Caciagli
Wheel of fortune and fantasy
Di Hamaguchi Ryusuke
Visages, Villages
Di Agnès Varda e JR
Toscana a Cannes
Con Le Meraviglie
Ip Man - The Final Fight
Alle radici del kung fu
Django Unchained
L'ultimo Tarantino è spaghetti western
Il risveglio del fiume segreto
Il viaggio sul Po di Paolo Rumiz
Harry Potter: la fine della saga
Regia di David Yates
The Social Network
Regia di David Fincher
Robin Hood
Regia di Ridley Scott

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/04/2024 - 14:02

 

  home>cinema > anteprime

Scanner - cinema
 


Gangs of New York
Regia di Martin Scorsese
Cast: Leonardo DiCaprio, Cameron Diaz, Daniel Day-Lewis, Liam Neeson, Henry Thomas, John C. Reilly, Jim Broadbent; drammatico; Usa/Germ.; 2002; C.
Dalla strada al sogno americano

 




                     di Paolo Boschi


L’America è nata nelle strade”: mai slogan di lancio fu più azzeccato (e diffuso). Ma, indipendentemente dall’accorta strategia promozionale dell’ultimo film di Martin Scorsese, è anche vero che pochi titoli sono stati attesi come Gangs of New York, sia per la garanzia dell’autore, sia per l’indubbio blasone del cast, sia per la travagliatissima produzione che per la decisione di posticiparne l’uscita di un anno per la strage dell’11 settembre 2001. Ancora New York protagonista assoluta di un film di Scorsese – come Mean Streets, Taxi Driver, Quei bravi ragazzi, L’età dell’innocenza, Al di là della vita e, ovviamente, New York New York – per quanto ricostruita a Cinecittà, ed ancora la violenza come tema privilegiato di riferimento. La lunga storia per certa versi è il lato oscuro de L’età dell’innocenza, essendo ambientata nella New York di metà Ottocento – la cui trama, tratta dal romanzo di Edith Wharton si svolgeva alla fine del secolo - ma con l’obiettivo pericolosamente rivolto verso le classi inferiori, ai conflitti di strada precedenti l’avvento della mafia italiana, quando le bande newyorchesi d’origine irlandese combattevano per l’egemonia nella Lower Manhattan, un luogo privo di regole, eccettuando la legge del più forte. Protagonista di Gangs of New York è Amsterdam Vallon, un giovane irlandese cresciuto per i vicoli del malfamato quartiere di Five Points e presto assurto a guida della gang dei Dead Rabbits: l’ossessione di Amsterdam è vendicare la morte del padre, il reverendo Vallon, ucciso in uno serrato scontro di strada quindici anni prima dall’esuberante Bill Poole detto “The Butcher”, il capo della banda dai Natives. Nel frattempo Amsterdam è stato intrigato dall’avvenenza della ladra Jenny, una ragazza di strada che cercherà di far recedere il giovane dalla via di violenza che ha cominciato a percorrere. Sorretto dall’abituale cura di Scorsese per i particolari, Gangs of New York ricostruisce in dettaglio la società del tempo, tratteggiando così un affresco a tinte forti dell’immane tributo di sangue versato sull’altare dell’american dream, imprescindibile genesi dell’America di oggi. Per aumentare il realismo della storia il regista italo-americano si è documentato con l’omonimo saggio storico pubblicato da Herbert Asbury nel 1928, che analizza appunto la lunga e sanguinaria guerra di gangs (soprattutto irlandesi) andata in scena per il dominio dei Five Points di Manhattan nel ventennio di metà Ottocento. In seguito dall’Italia fu importata la mafia, che s’impadronì dello scenario criminale in virtù di una maggiore organizzazione interna. Da non perdere.

Gangs of New York, regia di Martin Scorsese, con Leonardo DiCaprio, Cameron Diaz, Daniel Day-Lewis, Liam Neeson, Henry Thomas, John C. Reilly, Jim Broadbent; drammatico; Usa/Germ.; 2002; C.; dur. 2h e 48'

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner