partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti
Blade Runner 2049
Regia di Denis Villeneuve
War Dogs
Regia di Todd Phillips
Moonlight
Regia di Barry Jenkins
La La Land
Regia di Damien Chazelle
Lo chiamavano Jeeg Robot
Di Gabriele Mainetti
Suspiria
Di Dario Argento
Veloce come il vento
Regia di Matteo Rovere
Fuocoammare
Di Gianfranco Rosi

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  23/06/2018 - 12:40

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


I segreti di Brokeback Mountain
Regia di Ang Lee
Cast: Jake Gyllenhaal, Heath Ledger, Michelle Williams, Anne Hathaway, Randy Quaid; drammatico; U.S.A.; 2005; C.
Il Leone d'Oro di Venezia 2005

 




                     di Paolo Boschi


Tempesta di ghiaccio
La tigre e il dragone
I segreti di Brokeback Mountain
Lussuria - Seduzione e tradimento


Il film si apre nel Wyoming, del 1963: due giovani cowboys, il taciturno Ennis e lo sbruffone Jack, vengono assoldati per vigilare su uno sterminato branco di pecore durante l’estate, ovviamente a Brokeback Mountain. Uno deve controllare il gregge in montagna e tenere lontani gli animali selvaggi di notte. L’altro deve pensare agli approvvigionamenti più a valle e preparare i pasti per entrambi. La forzata convivenza ed il naturale afflato bucolico dei monti del Wyoming stimoleranno prima un’atmosfera di cameratismo, poi un rapporto d’amicizia progressivamente sempre più intimo finché, con la complicità del whisky, i due finiscono a dormire nella stessa tenda, scoprendosi confusamente attratti l’uno dell’altro. La mattina seguente Ennis, il più rude della coppia, rifiuta la scomoda scoperta: una ragazza lo sta aspettando per il matrimonio, senza contare un ricordo infantile vividamente traumatico in cui ha compreso in modo brutale cosa attende i ‘diversi’. L’idillio tra i due giovani cowboys prosegue comunque fino al termine del loro incarico, comincia così una tormentata relazione che legherà Ennis e Jack per tutta la vita, seppur a corrente alternata. Lasciata Brokeback Mountain i due infatti mettono radici e costruiscono le rispettive famiglie: Ennis sposa la fidanzata, continua a lavorare come ranchero e genera due figlie; l’irrequieto Jack ritorna senza troppo successo al rodeo, convola a giuste nozze con una campionessa di cavallo e figlia di papà, diventa padre. I due resistono quattro anni, quindi decidono di rivedersi, di nuovo la passione esplode irresistibile: sarà sempre così, ma ogni volta Ennis e Jack ritorneranno a malincuore alle rispettive vite ‘regolari’, senza mai sognare la possibilità di un futuro, impossibile, insieme. Nella traslazione sul grande schermo di un racconto breve pubblicato nel 1997 dal “New Yorker” dalla scrittrice Annie Proulx, già premio Pulitzer, Ang Lee mostra un’estrema attenzione alla definizione del rapporto tra i due protagonisti, caratterialmente agli opposti – uno taciturno, lavoratore diligente e sessualmente incerto, l’altro smargiasso,  con la vocazione del rodeo e chiaramente promiscuo – ma entrambi sinceramente coinvolti nell’unica vera relazione coerente delle loro vite, indipendentemente dai figli, dalle difficoltà finanziarie, dalle consorti insoddisfatte, dai fallimenti professionali, dall’infelicità di base di non potersi mostrare per quello che veramente si intuisce di essere nel profondo. Perché, nonostante l’etichetta (impropria) di western gay con cui il Leone d’Oro di Venezia 2005 è stato scabrosamente bollato, I segreti di Brokeback Mountain è prima di tutto una coinvolgente storia d’amore omosessuale che la società coeva non potrebbe prescindere dal sanzionare – non a caso la radicata ritrosia di Ennis per una vita insieme a Jack risale ad un trauma infantile vividamente inciso nella sua memoria, in cui ha appreso cosa accade ai diversi come lui –. Il film di Ang Lee ha tutto per intrigare – spettacolari squarci naturali, interpreti in parte (sorprendente Heath Ledger), una regia misurata e non invasiva – ma un neo non da poco come la mancanza di ritmo che, in rapporto alla considerevole lunghezza della pellicola, rende ardua la melodrammatica coda finale, che ci porta decisamente dalle parti de I ponti di Madison County, altra struggente parabola amorosa di una scelta difficile da compiere. Da vedere.

I segreti di Brokeback Mountain (Brokeback Mountain), regia di Ang Lee, con Jake Gyllenhaal, Heath Ledger, Michelle Williams, Anne Hathaway, Randy Quaid, Linda Cardellini, Anna Faris; drammatico; U.S.A.; 2005; C.; dur. 2h e 14’

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner