partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  07/04/2020 - 15:22

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


28 giorni dopo
Regia di Danny Boyle
Cast: Cillian Murphy, Naomie Harris, Brendan Gleeson, Megan Burns, Christopher Eccleston; fantascienza; Gran Bret./Olan./Usa; 2002; C.

 




                     di Paolo Boschi


Una vita esagerata
28 giorni dopo
Sunshine
The Millionaire
127 Ore


Prologo: l'intrusione di un gruppo di animalisti in un laboratorio scientifico consente la fuga di alcune scimmie infette da un micidiale virus che si propaga attraverso il sangue ed in pochi secondi causa nei soggetti contagiati uno stato permanente di rabbia incontrollabile. L'ultimo film di Danny Boyle prende avvio ovviamente 28 giorni dopo il fatto e ci fa scoprire l'apocalittico presente attraverso gli occhi di Jim, un ragazzo che si è risvegliato in un ospedale deserto e, uscito per strada, si è ritrovato per le vie silenziose di Londra, apparentemente del tutto prive di forme di vita: il contagio in meno di un mese si è diffuso per tutta l'Inghilterra, forse in tutto il mondo. Assalito da vittime contagiate dal virus e ridotte in uno stato bestialmente aggressivo, Jim è salvato in extremis da un gruppo di sopravvissutti e scopre ben presto che, per continuare a respirare, sarà costretto ad uccidere tutti gli infetti che gli sbarreranno la strada. Ricompattato il gruppo dopo varie vicissitudini, Jim e compagni si dirigono a bordo di un cub alla volta di Manchester, seguendo le indicazioni radiofoniche di un nastro registratom approdando infine ad una base militare allestita in una villa signorile e cadendo, per certi versi, dalla padella nella brace. L'happy ending a sorpresa incombe dietro l'angolo dopo una ritmatissima sequenza antimilitarista. 28 giorni dopo è un efficace esempio di fantascienza apocalittica con non poche concessioni al genere orrorifico e, in particolare, alla truculenta trilogia dei morti viventi firmata da George A. Romero - per quanto i cattivi qui non siano esattamente mostruosi zombies ma esseri umani contagiati da una forma truculenta ed apparentemente irreversibile di rabbia -. Dirige un Danny Boyle rigenerato dopo i mezzi passi falsi di Una vita esagerata e The beach, dall'omonimo romanzo di Alex Garland, autore della pimpante ed essenziale sceneggiatura di 28 giorni dopo.

28 giorni dopo - 28 days later, regia di Danny Boyle, con Cillian Murphy, Naomie Harris, Brendan Gleeson, Megan Burns, Christopher Eccleston; fantascienza; Gran Bret./Olan./Usa; 2002; C.; dur. 1h e 52'

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner