partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Maneskin
Sono tornati negli Stati Uniti
Erriquez
Addio poeta rock
Acquaraggia
Pontifex. Dylan on the Great Wall
Diodato
Storie di un’altra estate
Riccardo Marasco
Noi ti si ricorda così 2020
Mika
Sinfonia pop
Giancarlo Schiaffini
L’improvvisazione non si improvvisa
R.E.M.
Si sono sciolti
Roberto Cacciapaglia
Ten directions
Hector Zazou
Scanner ricorda il grande artista

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  29/06/2022 - 02:28

 

  home>musica > personaggi

Scanner - musica
 


R.E.M.
Si sono sciolti
Addio al gruppo di Athens, ma intanto esce Part lies, part heart, part truth, part garbage 1982-2011
Il greatest hits (2 cd) viene pubblicato il 15 novembre 2011 su etichetta Warner Bros

 




                     di Giovanni Ballerini


"Abbiamo deciso di smettere di essere una band – annuncia Michael Stipe -. Ce ne andiamo con grande senso di gratitudine, di compiutezza, e di stupore per tutto ciò che abbiamo realizzato. A chiunque sia mai stato toccato dalla nostra musica va il nostro più profondo ringraziamento per averci ascoltato".

Sarà dura per molti intenditori del sound contemporaneo, per quanti mettevano in cima alla loro personalissima lista delle band preferite quella di Athens (in Georgia). Dal 21 settembre 2011 il gruppo che aveva preso il nome da una fase del sonno, (rem è l’acronimo di rapid eye movement), non esiste ufficialmente più. E sono gli stessi protagonisti del migliore rock alternativo statunitense a darne notizia, ad accomiatarsi dai loro fan, direttamente dal loro sito web.
Farsi da parte quando si è ancora prepotentemente sulla cresta dell’onda, con 15 album all’attivo e 85 milioni di dischi venduti, non è certo una scelta facile, ma è una scelta di vita. E come tale va rispettata. Anche se ovviamente sarà difficile fare a meno di un punto di riferimento musicale così intenso, brillante e piacevolmente intellettuale come quello dei Rem.

Saluta la ribalta una formazione che in 30 anni di sperimentazione ha avuto il merito di mischiare le carte del rock con scorribande elettroacustiche senza fine, con invenzioni e melodie contemporanee che prendevano energia dal sound americano mischiato a psichedelia e punk. Niente più ballate senza tempo? Non è detto! Almeno lo speriamo!
Per il momento, in attesa che Stipe & Co ci ripensino, non ci resta che rimettere nel lettore e ascoltare con un po’ di rimpianto il loro ultimo album, “Collapse into now" (pubblicato l’8 marzo 2011 e definito da Mike Mills 'il lavoro migliore dai tempi di Out Of Time), ma a breve nonostante lo scioglimento è previsto l’ultimissimo album dei R.E.M. La Warner Bros il 15 novembre 2011 pubblica infatti Part lies, part heart, part truth, part garbage 1982 - 2011, un doppio cd con i successi che hanno fatto la storia del rock e della band e tre brani inediti che i R.E.M. hanno composto dopo la realizzazione del loro ultimo album: “A month of Saturdays”, “We all go back to where we belong” e “Hallelujah”..

"Ripercorrere i nostri ricordi e la musica di oltre 3 decenni è stato un lavoraccio”, dice Mike Mills sulla scelta dei brani di Part lies, part heart, part truth, part garbage, 1982 – 2011. “Ma alla fine ci è sembrato che queste canzoni tracciassero una linea naturale lungo questi 31 anni di lavoro insieme”.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner