partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Mika
Sinfonia pop
Giancarlo Schiaffini
L’improvvisazione non si improvvisa
R.E.M.
Si sono sciolti
Roberto Cacciapaglia
Ten directions
Hector Zazou
Scanner ricorda il grande artista
The Puppini Sisters
boogie-woogie e il swing-pop
Mstislav Rostropovich
E' morto il 27 aprile 2007 il grande violoncellista e direttore d'orchestra
Yuri Bashmet
Il principe russo della viola
Lino Cannavacciuolo
Live
Ligabue
Il reportage di Scanner dal concerto

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/10/2017 - 12:42

 

  home>musica > personaggi

Scanner - musica
 


Hector Zazou
Scanner ricorda il grande artista
Con l’omaggio di Materiali Sonori
Il grande musicista, compositore, arrangiatore e produttore francese se è scomparso a sessanta anni lunedì 8 settembre 2008 a Parigi

 




                     di Giampiero Bigazzi


Nella mattina di lunedì 8 settembre 2008, proprio mentre annunciavamo ufficialmente l'uscita del suo nuovo album, abbiamo ricevuto la notizia (purtroppo attesa...) della scomparsa di Hector Zazou.
Stroncato a Parigi da un tumore che lo aveva assalito all'inizio dell'anno, Hector aveva resistito fino al giugno scorso, continuando imperterrito a lavorare, ma poi le condizioni erano precipitate e i medici avevano dato prospettive minime.

Compositore e produttore francese, nato in Algeria nel 1948, dagli anni Ottanta è stato uno dei pionieri della world music, indagando su vaste aree culturali, dall'Africa all'Asia, non rinunciando mai al confronto fra materiali musicali diversi: rock e composizioni classiche contemporanee (con brani per quartetti d'archi e strumenti a fiato), ambient music e le ricerche sull'uso della voce (soprattutto femminile).
Dai Barricades 3 (il suo debutto nel 1976) all'elettro-afro dei dischi con Bikaye e quindi alla collaborazione con la Crammed Discs (culminata con il grande successo di "Sahara Blue" nel 1992), dalle "Nouvelles Polyphonies Corses" (con il quale nel 1992 vinse un "Victoire de la Musique" il Grammy francese) a "Sonds From The Cold Seas" (con Björk, Suzanne Vega, Siouxsie) a "Lights In The Dark" (con Brendan Perry, Ryuichi Sakamoto, Peter Gabriel). Tanti i musicisti coinvolti nei suoi progetti: Jon Hassell, Manu Dibango, John Cale, Harold Budd, David Sylvian, Khaled, Lisa Gerrard, Brian Eno, Peter Buck, Bill Rieflin, Sandy Dillon, Sainkho, Asia Argento, Gerard Depardieu.
Come produttore recentemente aveva lavorato a due dischi per la Real World, con la cantante tibetana Yungchen Lhamo e la cantante uzbeka Uzbek Sevara Nazarkhan.

Molto legato all'Italia (e in particolare alla Toscana), ha lavorato più volte nello studio di Lorenzo Tommasini e collaborato con molti musicisti e cantanti. Nel 2002 ha prodotto il disco dei PGR "Per Grazia Ricevuta" e poi il disco di Marco Lamioni "Slow" e collaborato con il gruppo fiorentino Mondo Candido. Recentemente stava lavorando ad un progetto con Stefano Saletti.
Hector Zazou è uno dei punti di riferimento per la Materiali Sonori che distribuisce in Italia i suoi album realizzati per la Crammed (fra cui il nuovo disco "In The House Of Mirrors") e con la quale ha collaborato per i suoi recenti progetti più ambiziosi.
Nel 2004 con Giampiero Bigazzi ha prodotto il Sonora Portraits 2, che contiene il cd "Strong Currents", tredici canzoni con le voci di  Lisa Germano, Laurie Anderson, Irene Grandi, Jane Birkin, Melanie Gabriel, Sarah-Jane Morris..., e un libro con una lunga intervista (curata anche da Claudio Chianura) che ripercorre la sua carriera e il suo modo di vedere la musica. Nel 2005 la Materiali Sonori ha realizzato il doppio cd+dvd " Quadri+Chromies" con le immagini del pittore francese Bernard Caillaud e la collaborazione di Buck, Eno, Rieflin, Sakamoto e Sylvian e musicisti italiani come Orio Odori e Archaea Strings.
Ha partecipato più volte ai dischi della serie Drop con remix speciali (con Arlo Bigazzi, Claudio Chianura e Lance Henson e con Nicola Alesini & Pier Luigi Andreoni).

Ricercatore infaticabile, grande scopritore di talenti, curioso di fronte a qualsiasi forma musicale, puntiglioso artigiano, impegnato di fronte ai problemi e alle opportunità della globalizzazione, attento alle tragedie, alle speranze e alle voci dei popoli del mondo. Questo è il nostro Hector Zazou! Che ricorderemo sempre, non solo per le sue magnifiche suggestioni musicali, ma anche per la sua umanità, addoloratissimi per la sua prematura scomparsa ma contenti di aver fatto con lui un bel pezzo di strada insieme.


www.myspace.com/materialisonori
www.materialisonori.it

Voto 9 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner