partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Taste
l’edizione n.13
Taste
Un viaggio nel gusto
Taste
Ottava edizione
Taste N.6
In viaggio con le diversità del gusto
taste n.5
Un osservatorio unico del gusto
Volterragusto 2009 - 2010
Quinta edizione
deGustiBooks 2009
Produzioni enogastronomiche e libri di qualità
Taste
Quarta edizione
Leonardo da Vinci
Cameriere e capocuoco?
Caterina de' Medici
Donna e regina ghiotta di vita

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  16/11/2018 - 14:31

 

  home>gusto > gusto

Scanner - gusto
 


Taste
l’edizione n.13
In viaggio con le diversità del gusto
Da sabato 10 a lunedì 12 marzo 2018, alla Stazione Leopolda (Viale Fratelli Rosselli 5) Firenze

 




                     di Giovanni Ballerini


L’edizione n.13 di TASTE. In viaggio con le diversità del gusto si tiene da sabato 10 a lunedì 12 marzo 2018 alla Stazione Leopolda. Il salone di Pitti Immagine dedicato alle eccellenze della food culture e del lifestyle legato al cibo di qualità. Dal 2006 (quando tenne la sua prima edizione) a oggi, per una folta platea di professionisti del settore, di gourmand, ma anche per il pubblico che ama essere update anche in questioni di gusto, Pitti Taste viene considerato un vero evento di riferimento. Taste n.13 mette in scena le novità di 400 aziende partecipanti (numeri in crescita rispetto ai 380 espositori all’ultima edizione), una selezione delle migliori realtà italiane del cibo di qualità e dell’enogastronomia contemporanea – ma anche di oggetti di food & kitchen design, capi e attrezzature tecniche per la cucina, il tutto condito e arricchito da presentazioni, eventi e dibattiti sui temi più contemporanei della tavola. Suggestivo e intelligente il tema di questa edizione, che propone un approfondimento sul Foraging, cioè ricercare, riconoscere, raccogliere e cucinare con le piante selvatiche. Questo focus, che ispira l’allestimento, l’atmosfera del salone e si propone di comprendere la complessità con cui il cibo si lega alla nostra esistenza, alla salute del pianeta terra e dei suoi equilibri. Il cibo selvatico, disponibile nei nostri ecosistemi, è del resto un’importante risorsa alimentare e culturale esistente a impatto quasi nullo sul pianeta. Conoscere la possibilità di utilizzarlo riavvicina alla nostra identità nella sua forma più autentica e apre a sperimentazioni culinarie di alto livello contemporaneo, in linea con la salvaguardia ambientale. Ogni nuova edizione di Taste è un viaggio attraverso cibi, vini, oggetti e idee, alla scoperta delle molteplici dimensioni in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto. Anche quest’anno viene allestito uno spazio speciale - il Taste Shop, curato da Alessandro Moradei - dove acquistare i prodotti in esposizione. La scorsa edizione il negozio ha presentato 2.180 prodotti, 43.000 pezzi in catalogo, e sono stati oltre 20.200 i pezzi venduti. Visto il successo, si rinnova l’appuntamento con il Taste Ring, il luogo dei confronti sui temi più curiosi e caldi legati al cibo, orchestrato dal gastronauta Davide Paolini. L’arena cultural - gastronomica vedrà sfidarsi i protagonisti del mondo del cibo sui temi più caldi legati alla tavola contemporanea all’interno dello spazio al Teatro dell’Opera di Firenze. Fra i temi di questa edizione segnaliamo: Sabato 10 marzo – alle 16: Gualtiero Marchesi: l’arte del cibo. Partecipano: Annie Feolde (Enoteca Pinchiorri), Sara Vitali (Fondazione Gualtiero Marchesi), Ludovica Sebregondi (Palazzo Strozzi); Sabato 10 marzo – alle 17: Le denominazioni di origine territoriale (Dop, Igp, Stg, ecc) sono un plus utile per i prodotti gastronomici o non sono viste quale riconoscimento di qualità nei mercati esteri? Partecipano i buyer: Beatrice Ughi di Gustiamo (Stati Uniti), Francesc Collell di El Colmado Singular (Spagna), Giuseppe Scaricamazza di Buono (Ungheria). Domenica 11 marzo – alle 11 Il cibo selvatico (foraging): una scelta possibile di un’alimentazione sostenibile o un’opzione culturale? Partecipa Valeria Mosca di Wood*ing – wild food lab Oltre agli appuntamenti alla Leopolda, Taste è anche il ricco programma di eventi del gusto che coinvolge la città per tutta la settimana del salone. Si chiama FuoriDiTaste e ogni volta riesce ad animare Firenze e i suoi luoghi più famosi e curiosi con cene, degustazioni a tema, installazioni, spettacoli e performance, talk e nuovi modi conviviali di interpretare il food: un programma fitto di appuntamenti che registrano un successo e una partecipazione crescenti. Tra i luoghi in città coinvolti da questa edizione di FuoriDiTaste ricordiamo: Riccardo Barthel, De’ Frescobaldi Ristorante & Wine Bar, Four Seasons Hotel, Il Borro Tuscan Bistro, La Bottega del Buon Caffè, La Ménagère, Hotel Villa Cora, Ristorante La Buona Novella, In Fabbrica, Il Santo Bevitore, Locale Firenze, Obicà Mozzarella Bar, Olivia, Ora d’aria, Truffle Restaurant Savini Tartufi, Buonerìa, Simbiosi Organic, Calistro, Badalì Osteria. Il bookazine semestrale indipendente Dispensa, che con il suo inconfondibile doppio registro di parole e immagini racconta di Generi umani e di Generi alimentari, presenta a Taste uno speciale storytelling, concepito come ulteriore approfondimento del tema di questa edizione: in scena nel piazzale tra la Stazione Leopolda e il Teatro dell’Opera, una mostra-installazione con immagini, parole, racconti tra natura selvaggia e tradizione.

tutti i giorni: dalle 9.30 alle 19.30
ultimo giorno: dalle 9.30 alle 16.30

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner