partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


David Lynch
L’ospite d’onore
Altman
regia Ron Mann
Marilyn (My Week with Marilyn)
Regia di Simon Curtis
When You're Strange
Regia di Tom DiCillo
Corso Salani
Omaggi a un anno dalla scomparsa
Senna
Regia di Asif Kapadia
Aki Kaurismäki
Lo spirito agrodolce della vita
Special cinema d’autore
Un ventaglio di proposte imperdibili
Jim Jarmusch
La vita in assenza di gravità
Eric Rohmer
I segreti del cuore

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/11/2017 - 11:03

 

  home>cinema > personaggi

Scanner - cinema
 


When You're Strange
Regia di Tom DiCillo
Cast: John Densmore, Robby Krieger, Ray Manzarek, Jim Morrison; documentario/musicale; 2009; dur. 86'
From Los Angeles, California... the Doors!

 




                     di Paolo Boschi


In un certo senso questo documentario intende essere la versione speculare ed oggettiva del controverso The Doors di Oliver Stone, che offrì un ritratto piuttosto morrisoncentrico della band di Los Angeles. Il taglio è volutamente didascalico ma la voce narrante, affidata a Johnny Depp nella versione originale e a Morgan in quella italiana, ci guida all'interno al gruppo fotografando nel dettaglio ogni componente per le sue peculiarità. Dunque non solo Jim Morrison il cantante maledetto, il poeta, il cantautore, l'artista, ma anche Ray Manzarek con il suo inconfondibile stile organistico (l'impronta più incisiva nel sound della band), Robbie Kruger con il suo talento chitarristico e compositivo (fu lui l'autore della mitica Light my fire) ed infine John Densmore col suo caratteristico stile jazzato. Insieme i quattro formarono i Doors, una band di culto e al contempo destinata ad un grande successo, assurta a leggendaria già prima dell'improvvisa e misteriosa morte di Morrison a Parigi nel 1971, a ventisette anni – l'ennesima vittima del cosiddetto club del ventisette, cui appartengono altre stelle morte prematuramente, proprio a questa età, come Brian Jones, Janis Joplin e Jimi Hendrix -. Quel che è certo è che attraverso la ricostruzione della vita del gruppo durante le sessioni in studio, i concerti, gli incontri con la stampa e con i fan, le apparizioni televisive, la figura di Jim Morrison non sembra limitata a quella di semplice front man del gruppo ma appare come parte integrante del progetto musicale dei Doors: Morrison semplicemente incarnava gli stessi Doors, che in pratica finirono con la sua morte in quanto non potevano prescindere dalla sua figura. La musica invece è un'altra faccenda: il sound dei Doors fu il frutto della straordinaria alchimia dei quattro, che fruttò loro qualcosa come sei album incisi in appena cinque anni di carriera e sette dalla fondazione del gruppo, che esplose appunto con l'album d'esordio nel 1967. La voce di Morgan non è entusiasmante quanto a toni, ma molto intrigante per quello che ci racconta sequenza dopo sequenza facendoci entrare nel mito dei Doors dalla porta principale e senza timore di mostrarci all'occorrenza 'cose strane'. Nel complesso ne vien fuori un documentario apprezzabile, imperdibile per tutti gli amanti dei Doors che, ancora oggi, non sono pochi. Le leggende, si sa, durano nel tempo…

When You're Strange, regia di Tom DiCillo, con John Densmore, Robby Krieger, Ray Manzarek, Jim Morrison; documentario/musicale; 2009; dur. 86'

Voto 7+ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner