partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


David Lynch
L’ospite d’onore
Altman
regia Ron Mann
Marilyn (My Week with Marilyn)
Regia di Simon Curtis
When You're Strange
Regia di Tom DiCillo
Corso Salani
Omaggi a un anno dalla scomparsa
Senna
Regia di Asif Kapadia
Aki Kaurismäki
Lo spirito agrodolce della vita
Special cinema d’autore
Un ventaglio di proposte imperdibili
Jim Jarmusch
La vita in assenza di gravità
Eric Rohmer
I segreti del cuore

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/11/2017 - 11:02

 

  home>cinema > personaggi

Scanner - cinema
 


Corso Salani
Omaggi a un anno dalla scomparsa
Il costo dell'indipendenza. Tre giorni col cinema di Corso Salani: Sei film in tre sere per ricordare l'attore e regista, attraverso alcuni dei suoi film più personali, Quattro opere dirette da Corso (Gli occhi stanchi, Mirna, Palabras, Il peggio di noi) e due film di Andrea Adriatico da lui interpretati a Bologna (Il vento, di sera, All'amore assente)
A Teatri di Vita di Bologna, il 16, 17, 18 giugno 2011

 




                     di Giovanni Ballerini


Un anno fa moriva improvvisamente per un infarto sul lungomare di Ostia Corso Salani. Al regista, attore e sceneggiatore fiorentino, classe 1961, viene dedicata il 16, 17, 18 giugno 2011 a Teatri di Vita di Bologna una tre giorni di proiezioni in collaborazione con l' Associazione Corso Salani, nata per diffondere e promuovere il suo cinema. Si chiama "Il costo dell'indipendenza. Tre giorni col cinema di Corso Salani", la breve, ma intensa, rassegna dedicata a uno dei protagonisti più originali e intensi del cinema indipendente italiano. Un personaggio schivo e talentuoso, che è riuscito a coniugare con originalità documentario e finzione, impegno e invenzione. cineasta che più di ogni altro in questi anni ha saputo creare un cinema traordinariamente innovativo coniugato a un modello di indipendenza esemplare rispetto a ogni esigenza di mercato. A Firenze firmò alla sua maniera la nascita new wave e il momento di fervore rock che la città attraversava negli anni Ottanta realizzando nel 1984 i video clip di “ To be waiting for someone” di Soul Hunter e “ Guerra” dei Litfiba e come attore lo ritroviamo espressivo protagonista di oltre una ventina di film, di cui ricordiamo Il muro di gomma del 1991 e Nel continente nero del 1993 di Marco Risi, Cuori al verde del 1996 di Cristina Comencini, L’amore buio del 2010 di Andrea Capuano.
Alla figura e al talento visionario di Corso ha reso omaggio la 50 Giorni di Cinema organizzata da Mediateca Toscana con una serata di proiezioni il 29 ottobre 2010 al Cinema Odeon di Firenze e, a inizio del 2011 il Trieste Film Festival (tra i festival più amati da Salani), che per la sua XXII edizione (dal 20 al 26 gennaio 2011), cogliendo lo spirito del lavoro del cineasta fiorentino, ha istituito un Premio al progetto in corso di realizzazione di un filmaker indipendente italiano al fine di contribuire concretamente al completamento dell’opera. Una rassegna lunga un anno, organizzata dall'Associazione Corso Salani e Fondazione Sistema Toscana Mediateca, ha invece proposto una serata speciale all'interno della programmazione cinematografica dell'Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini, il 4 aprile 2011 .
Ma torniamo alla rassegna di Teatri di Vita: le prime due serate saranno accompagnate dalla proiezione di alcuni lavori di Corso regista (Gli occhi stanchi, Mirna, Palabras, Il peggio di noi) e vedranno la partecipazione di Maurizio di Rienzo e Margherita Salani. La terza serata vedrà alla ribalta i due film di Andrea Adriatico (Il vento, di sera, All'amore assente) interpretati da Salani a Bologna e che lo videro collaborare con Teatri di Vita e Cinemare, uno dei quali (Il vento, di sera) gli valse il Premio Clorofilla come miglior attore.


Ecco il programma di "Il costo dell'indipendenza. Tre giorni col cinema di Corso Salani" che si tiene a Teatri di Vita, Via Emilia Ponente 485 Bologna: 

ore 20.30: GLI OCCHI STANCHI di Corso Salani (1996), con Corso Salani, Agnieszka Czekanska.
Girato in video e in presa diretta e poi trasferito in 35 mm, è un personalissimo e originale film di strada la cui apparente spontaneità dei mezzi non nasconde la sapiente costruzione narrativa e la raffinata scansione stilistica.
A seguire: incontro con Maurizio di Rienzo, giornalista e critico cinematografico..

ore 22.30: MIRNA di Corso Salani (2009), con Magalì Lopez.
Mirna, argentina di ventisette anni, lascia Buenos Aires e inizia la ricerca di un posto che le sia congeniale, dove poter vivere, da qualche parte sulle Ande. Ha così inizio una specie di road movie attraverso il paese, negli scenari montagnosi dalle cime innevate dove si sente solo il vento.

Venerdì 17 giugno 2011

ore 20.30: PALABRAS di Corso Salani (2004), con Paloma Calle, Corso Salani, Monica Rametta.
Un film innamorato dei paesaggi dell'America Latina in cui Salani costruisce con sottile misura un pezzo di vita a due lingue.
A seguire: incontro con Margherita Salani, presidente dell'Associazione Corso Salani.

ore 22.30: IL PEGGIO DI NOI di Corso Salani (2006), con Corso Salani.
Durante le riprese del film Palabras, Corso Salani filma, con una piccola videocamera DV, l'evoluzione del progetto, dal casting al set, passando per sopralluoghi e prove. Il risultato è una delle opere più estreme e spiazzanti della produzione cinematografica di Salani, un monologo amaro e violento tra passione d'amore e passione per il cinema.

Sabato 18 giugno 2011

ore 20.30: IL VENTO, DI SERA di Andrea Adriatico (2004), con Corso Salani, Francesca Mazza, Fabio Valletta, Sergio Romano, Alessandro Fullin, Giovanni Lindo Ferretti. Premio Clorofilla a Corso Salani come miglior attore
Il cuore del film segue per una interminabile notte il girovagare di Paolo attraverso Bologna.
ore 22.30: ALL'AMORE ASSENTE di Andrea Adriatico (2007), con Massimo Poggio, Francesca d'Aloja, Corso Salani, Milena Vukotic, Tonino Valerii, Eva Robin's. Un film particolare, un thriller, arricchito però da forti componenti psicologiche.

Voto 9 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner