partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  30/03/2020 - 21:45

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Romanzo di una strage
Regia di Marco Tullio Giordana
Cast: Valerio Mastandrea, Pierfrancesco Favino, Michela Cescon, Laura Chiatti, Fabrizio Gifuni, Luigi Lo Cascio; drammatico; Italia; 2012; C.

 




                     di Paolo Boschi


I cento passi
La meglio gioventù
Quando sei nato non puoi più nasconderti
Romanzo di una strage


Sono passati quarantatré anni e la strage di Piazza Fontana è ancora senza colpevoli: Marco Tullio Giordana, il cineasta più talentuoso nelle ricostruzioni romanzate della storia italiana recente – vedere in merito I cento passi e La meglio gioventù –, stavolta ha deciso di mettersi alla prova con la pagina forse più oscura e controversa della cronaca nazionale. La storia è nota: in piazza Fontana, a Milano, alle 16,37 del 12 dicembre 1969, un ordigno esplosivo scoppia all'interno della Banca Nazionale dell'Agricoltura, ancora piena di persone, infatti a causa l'esplosione muoiono diciassette vittime ed altre ottantotto restano ferite gravemente. In contemporanea a Roma scoppiano altre tre bombe e a Milano ne viene ritrovata una quarta, rimasta inesplosa, tanto che sembra ovvio pensare che si tratti di un piano eversivo diretto contro i vertici dello stato. A Milano gli inquirenti, di cui fa parte il commissario Calabresi, indagano seguendo una pista anarchica. Mesi dopo la cospirazione si allarga al milieu neonazista del Veneto e addirittura ad alcuni settori deviati dei servizi segreti. Giordana ricostruisce in Romanzo di una strage la tragedia apripista della lunga e sanguinosa stagione di attentati dei cosiddetti anni di piombo: dopo una deriva processuale di oltre trent’anni in svariate sedi giudiziarie, la vicenda si concluderà  con una serie di sentenze vicendevolmente incompatibili e con la generale assoluzione degli implicati. La fine è nota quanto amara: secondo la giustizia italiana non ci saranno colpevoli per la tremenda strage di piazza Fontana. La ricostruzione romanzata dell'attentato è condotta in modo impeccabile ed affidata ad un cast che assortisce i migliori attori del panorama nazionale, che recitano complessivamente secondo i livelli attesi. Nonostante la tematica oggettivamente ardua da rendere sul grande schermo, Romanzo di una strage è dotato di un discreto ritmo e si fa guardare fino ai titoli di coda senza mai scadere nella trappola della cronaca spicciola ma tenendo alto il livello di suspense nonostante il finale annunciato. Assolutamente consigliato.

Romanzo di una strage, regia di Marco Tullio Giordana, con Valerio Mastandrea, Pierfrancesco Favino, Michela Cescon, Laura Chiatti, Fabrizio Gifuni, Luigi Lo Cascio; drammatico; Italia; 2012; C.; dur. 129'

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner