partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  30/03/2020 - 21:38

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Quando sei nato non puoi più nasconderti
Regia di Marco Tullio Giordana
Cast: Alessio Boni, Michela Cescon, Rodolfo Corsato, Matteo Gadola, Andrea Tidona, Adriana Asti; drammatico; Ita./Gran Bret./Fran.; 2005; C.

 




                     di Paolo Boschi


I cento passi
La meglio gioventù
Quando sei nato non puoi più nasconderti
Romanzo di una strage


Dopo La meglio gioventù Marco Tullio Giordana con la fidata coppia di sceneggiatori Sandro Petraglia e Stefano Rulli ha scritto Quando sei nato non puoi più nasconderti ispirandosi all'omonimo libro di Maria Pace Ottieri, realizzando un film che racconta con il piglio realistico proprio all'autore de I cento passi la discesa nell'inferno degli immigrati (con problematico ritorno) da parte di un piccolo privilegiato dell'Italia dei giorni nostri, un drammatico viaggio che pedagogicamente finirà per cambiare per sempre la prospettiva del giovane protagonista e dei suoi genitori. Al centro della storia troviamo una classica famiglia benestante del Nord: il padre imprenditore proprietario di una piccola fabbrica, la madre felicemente impiegata dal consorte nel settore amministrativo della fabbrica in questione, infine il figlio dodicenne, Sandro, il cui unico problema è aspettare che ogni suo consumistico desiderio si avveri. Ma la tragedia si annida dietro l'angolo: durante una crociera a vela insieme al padre e ad un amico di famiglia, il ragazzo cade in mare e, quando il resto dell'equipaggio se ne accorge, le febbrili ricerche non danno esito alcuno. La logica vorrebbe che Sandro fosse affogato, in realtà è stato ripescato in extremis da alcuni extracomunitari che si sono tuffati da un agonizzante peschereccio carico di clandestini in cerca di un futuro in Italia. Una volta a bordo il piccolo protagonista prenderà coscienza delle disumane condizioni di vita dei disgraziati compagni di viaggio, finendo pure per stringere amicizia con un giovane rumeno, Radu, e con la sua sorella minore, Alina. All'approdo in Italia il ragazzo si ricongiungerà ai suoi genitori, inducendoli a lottare contro leggi e burocrazia per dare una possibilità ai suoi nuovi amici: la dura realtà delle cose renderà improbabile il nobile intento. Quando sei nato non puoi più nasconderti racconta un'ordinaria storia d'immigrazione con straordinaria efficacia grazie all'originale prospettiva 'dal basso' fornita dagli occhi di Sandro, un punto di vista sostanzialmente privo di pregiudizi di sorta, anche perché il piccolo protagonista proviene da Brescia, una delle città italiane con la più alta percentuale di immigrati integrati nel suo tessuto sociale - la stessa fabbrica paterna ne accoglie diversi -. Da vedere.

Quando sei nato non puoi più nasconderti, regia di Marco Tullio Giordana, con Alessio Boni, Michela Cescon, Rodolfo Corsato, Matteo Gadola, Andrea Tidona, Adriana Asti; drammatico; Ita./Gran Bret./Fran.; 2005; C.; dur. 1h e 55'

Voto 7/8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner