partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Il bell'Antonio
Di Mauro Bolognini
Quadrophenia
Degli Who
Vertigo - la donna che visse due volte
Di Alfred Hitchcock
A piedi nudi nel parco
Regia di Gene Saks
Il diavolo veste Prada
Regia di David Frankel
Colazione da Tiffany
Regia di Blake Edwards
Mezzogiorno di fuoco
Regia di Fred Zinnemann
Alien Director's Cut
Regia di Ridley Scott
The Commitments
Regia di Alan Parker
Le onde del destino
Regia di Lars von Trier

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  16/07/2019 - 12:19

 

  home>cinema > cult

Scanner - cinema
 


Le onde del destino
Regia di Lars von Trier
Cast: Emily Watson, Stellan Skarsgård, Jean-Marc Barr, Katrin Cartlidge; drammatico; Dan./Sve./Ol./Fran./Norv.; 1996; C.

 




                     di Paolo Boschi


Le onde del destino
Idioti
Dancer in the dark
Dogville


<b>Le onde del destino narra la storia della giovane Bess, ingenua e fervida credente di una bigotta comunità insulare scozzese all’inizio degli anni Settanta. La ragazza si sposa con un operaio e per un breve periodo riesce ad essere felice, pur soffrendo per le continue assenze del marito, che lavora in una piattaforma petrolifera marina. Dopo un incidente l’uomo torna paralizzato (ed impotente), e la esorta a farsi un amante: prima riluttante, la ragazza inizia a concedersi ad una turbe di sconosciuti, degradandosi sempre più, convinta che soltanto così potrà salvare l’amato marito. Scomunicata dalla chiesa locale, finisce uccisa da due violenti, ma il suo sacrificio ai limiti dell’umana sopportazione, incredibile a dirsi, permette il miracolo. Una sorta di rivisitazione moderna della Justine di De Sade shakerata con lo stile traballante del Dogma 95: un film pretenzioso e discutibile, irreale (e surreale), ambiguamente mistico, talvolta irritante ma a tratti intenso e perfino commovente, soprattutto per il magnetismo naïve garantito dall’attrice teatrale Emily Watson, all’esordio dietro la macchina da presa. Nonostante sia arduo contestarne la confezione narrativa e drammatica, Le onde del destino sembra un film quasi geneticamente concepito per urtare la sensibilità dello spettatore, scuotere la morale comune e suscitare controversie, innescare infinite discussioni, insomma. D’obbligo segnalare la colonna sonora d’annata che contrappunta la storia. Il film di Lars von Trier si aggiudicò il Gran premio speciale della giuria all’edizione 1996 del Festival di Cannes.

Le onde del destino - Breaking the waves, regia di Lars von Trier, con Emily Watson, Stellan Skarsgård, Jean-Marc Barr, Katrin Cartlidge; drammatico; Dan./Sve./Ol./Fran./Norv.; 1996; C.; dur. 2h e 38'

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner