partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  14/08/2020 - 16:27

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Moon
Regia di Duncan Jones
Cast: Sam Rockwell, Dominique McElligott, Kaya Scodelario, Malcolm Stewart, Robin Chalk, Matt Berry, Benedict Wong; fantascienza/drammatico; U.S.A.; 2009; C.

 




                     di Paolo Boschi


Moon
Source Code


In un futuro prossimo e venturo i problemi energetici della Terra sono stati risolti grazie alla Luna: è infatti nel nostro satellite che viene estratto l’Elio-3, combustibile fondamentale per coprire il fabbisogno del pianeta. Sam Bell è l’unico dipendente dell’azienda Lunar impiegato nella base Sarang, ubicata nel lato oscuro della Luna: Bell ha firmato un contratto di tre anni come supervisore dei macchinari adibiti all’estrazione dell’Elio-3, avendo come unica compagnia il robot Gertie (cui nella versione originale presta la voce il grande Kevin Spacey), l’intelligenza artificiale che controlla la base lunare, oltre alle piante che cura con grande attenzione durante il tempo libero, in cui si alterna tra modellismo ed un po’ di corsa sul tapis roulant. Per fortuna di Bell, alla scadenza del contratto mancano appena due settimane, così potrà riabbracciare la moglie Tess e la figlioletta Eve, di appena tre anni, di cui ultimamente ha potuto ricevere soltanto messaggi videoregistrati a causa di un guasto al sistema satellitare di comunicazione cui ancora nessuno sembra aver trovato il tempo di provvedere. Ma i suoi giorni di solitudine stanno comunque per finire, anche se non per il rientro imminente sulla Terra: un incidente potenzialmente mortale lo costringerà infatti a rivedere le sue priorità, quando si accorge di essere stato salvato da un proprio clone e comincerà a dubitare della sua stessa identità, addentrandosi così in una spirale di crescente e surreale paranoia. Felicemente ispirato a pellicole fantascientifiche come 2002, la seconda odissea, Alien e Atmosfera zero, Moon segna il convincente esordio alla regia per Duncan Jones, che con Nathan Parker è peraltro autore della sceneggiatura, scritta pensando proprio all’attore Sam Rockwell, in un ruolo sopra le righe che risulta davvero tagliato su misura per lui. Ne è venuto fuori un film di fantascienza originale e centrato su uno sconvolgente caso di alienazione. Da vedere.

Moon, regia di Duncan Jones, con Sam Rockwell, Dominique McElligott, Kaya Scodelario, Malcolm Stewart, Robin Chalk, Matt Berry, Benedict Wong; fantascienza/drammatico; U.S.A.; 2009; C.; dur. 1h e 37’

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner