partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Il Posto, Il mio posto è qui,
Due film in sala a Firenze
Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  16/07/2024 - 02:39

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Io e te
Regia di Bernardo Bertolucci
Cast: Tea Falco, Jacopo Olmo Antinori, Sonia Bergamasco, Pippo Delbono, Veronica Lazar; drammatico; Italia; 2012; C.
Dall'omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti

 




                     di Paolo Boschi


Io ballo da sola
The dreamers
Io e te


La fonte letteraria dell'ultima fatica del grande Bernardo Bertolucci dietro la macchina da presa è l'omonimo romanzo breve di Niccolò Ammaniti, un lavoro 'minore' della produzione dello scrittore romano che ha però riscosso un sorprendente successo soprattutto tra le nuove generazioni, forse per l'oggettiva immediatezza e semplicità della storia, interpretata da adolescenti e in cui gli adolescenti si sono naturalmente identificati. Siamo in un condominio romano dei giorni nostri: Lorenzo è un quattordicenne (troppo) introverso che non riesce a socializzare con i compagni di scuola ma vorrebbe evitare che i suoi venissero a conoscenza dei suoi evidenti problemi relazionali con i coetanei, così fa credere ai genitori che andrà in settimana bianca con gli amici. Al contrario non partirà mai con loro. Si rinchiuderà invece in cantina con i viveri necessari a tirare avanti per l'intera durata della vacanza in montagna dei compagni. Il progetto di beata solitudine naufragherà però per l'imprevisto arrivo della venticinquenne sorellastra Olivia, che ha diversi problemi anche lei, sebbene di natura decisamente diversa rispetto a quelli di Lorenzo: la ragazza è infatti una tossicodipendente, sembra fermamente intenzionata a 'ripulirsi' e soffre di crisi d'astinenza che non si preoccupa minimamente di nascondere al fratellastro minore. Ma è anche l’occasione per entrambi di scoprirsi reciprocamente: grazie ad Olivia il ragazzo sarà finalmente costretto ad affrontare la vita reale ed a scendere a patti con le idiosincrasie di famiglia, mentre la giovane tossica troverà nella spalla del fratello un momento di pausa per riprendersi, magari anche per ripensare alla sua carriera artistica lasciata in stand by. Una bella storia drammatica dal retrogusto dolceamaro sulle difficoltà d'ingresso nella maturità, raccontata dalla prospettiva incerta di un adolescente 'strano', felicemente sospesa tra realtà e sogno, con un pizzico di fatalità in agguato. Insomma, il curioso binomio Bertolucci-Ammaniti non tradisce, anzi, l’autore di The Dreamers riesce nell’impossibile missione di migliorare la fonte letteraria d’ispirazione – vedere in merito la struggente sequenza del ballo dei giovani protagonisti con la bowiana Space Oddity in sottofondo –. Assolutamente da provare.

Io e te, regia di Bernardo Bertolucci, con Tea Falco, Jacopo Olmo Antinori, Sonia Bergamasco, Pippo Delbono, Veronica Lazar; drammatico; Italia; 2012; C.; dur. 100'

Voto 7/8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner