partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Il Posto, Il mio posto è qui,
Due film in sala a Firenze
Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  19/07/2024 - 17:21

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Non è mai troppo tardi
Regia di Rob Reiner
Cast: Jack Nicholson, Morgan Freeman, Sean Hayes, Beverly Todd, Rob Morrow, Alfonso Freeman, Serena Reeder, Ian Anthony Dale, Christopher Stapleton; drammatico; U.S.A.; 2007; C.

 




                     di Paolo Boschi


Story of us - Storia di noi due
Alex e Emma
Non è mai troppo tardi


Io so che quando è morto i suoi occhi erano chiusi, il suo cuore era aperto”. Una frase così, posta nell’incipit dell’ultima fatica di Rob Reiner dietro la macchina da presa – lo stesso meccanismo utilizzato da Sam Mendes in American Beauty, non può che prepararci al viatico annunciato di un’impeccabile commedia drammatica: assisteremo alla morte del protagonista di Non è mai troppo tardi, ça va sans dire, ma si tratterà di una fine felice. In realtà i protagonisti con cui avremo a che fare sono due, e non hanno granché in comune, tranne il fatto di aver passato entrambi la sessantina e una prospettiva di pochi mesi di vita davanti a loro: Edward Cole, magnate ospedaliero, e Carter Chambers, meccanico di colore, si ritrovano nella stanza di un ospedale di proprietà del primo e, nonostante il suo carattere burbero ed impossibile, finiscono per fare amicizia. Quando gli esami definitivi li inchiodano con la certezza di un futuro a breve termine, Cole ritrova per caso una lista di cose che Carter avrebbe voluto realizzare nella vita, aggiunge qualche voce più ‘pratica’ e mette a disposizione la sua ricchezza per compierle nel poco tempo a disposizione insieme all’amico. Abbandonato l’ospedale, i nostri vecchi eroi, nonostante l’alito di un male incurabile sul collo, iniziano a depennare con regolarità le voci della lista, in un crescendo vitalistico che a tratti, inevitabilmente, s’ammanta di nostalgia: paracadutismo, panorami mozzafiato, safari, corse in auto e avventure a go go. C’è anche spazio per i buoni sentimenti, quando il meccanico, compiuto il giro del mondo in poche settimane, non può evitare di concedersi al caldo abbraccio della sua numerosa famiglia, oppure quando l’intrattabile miliardario trova il coraggio di seguire il consiglio del suo nuovo amico e ripresentarsi alla porta della sua unica figlia, con cui non parlava da anni. Non è mai troppo tardi vola con leggerezza verso il finale annunciato in apertura regalando sprazzi d’introspezione, emozioni in serie e qualche riflessione sul domani. I due protagonisti gigioneggiano l’uno con l’altro in ruoli che sembrano letteralmente confezionati su misura per loro ed offrono un gran bello spettacolo, anche se si tratta di personaggi che sia Freeman che Nicholson hanno già frequentato nel passato recente. Da vedere.

Non è mai troppo tardi - The Bucket List, regia di Rob Reiner, con Jack Nicholson, Morgan Freeman, Sean Hayes, Beverly Todd, Rob Morrow, Alfonso Freeman, Serena Reeder, Ian Anthony Dale, Christopher Stapleton; drammatico; U.S.A.; 2007; C.; dur. 1h e 40’

Voto 7+ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner