partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Enzo Jannacci
Vengo anch’io
Golden Circus
Il festival firmato Liana Orfei
Chef per un giorno
Presenta Leonardo Romanelli
Generazione reality
Quando il falso diventa più vero del vero
Melevisione a città laggiù
Regia di Riccardo Diana
Grande Fratello 2004
Quarta edizione
Ciao Darwin
Il gioco corale delle categorie umane
Amici di Maria De Filippi
Quando i sogni diventano realtà
Mai dire domenica
Squisito contenitore di buonumore
Grande Fratello 2003
Ritorna il Re del reality show

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  22/08/2019 - 00:54

 

  home>tv > programmi

Scanner - tv
 


FESTIVAL DI NAPOLI 2001
Su Rete 4 - 20,35 circa
Scanner Tv commenta
Festival di Napoli 2001, in diretta televisiva dal Teatro Politeama di Napoli, sede storica dei vecchi festival, domenica 8, lunedì 9 e mercoledì 11 Luglio in prima serata ( inizio h. 20,35 / h. 23,45)

 




                     di Giovanni Ballerini


Elogio della napolitanità


Torna il Festival di Napoli. L'appuntamento con la canzone classica in lingua napoletana sarà trasmesso in diretta su Retequattro (alle 20,30) l'8, il 9 e l'11 luglio 2001. Il Festival di Napoli 2001, lo storico appuntamento con la canzone napoletana classica sarà presentato in tv da Enrica Bonaccorti, con la partecipazione di Federico Salvatore.

È nell'antico Festival di Piedigrotta che vanno ricercate le origini dell'attuale Festival della canzone napoletana. Da questa storica rassegna canora legata alla festa religiosa dedicata alla Madonna di Piedigrotta e rinata nel secondo dopoguerra con un successo tale da offuscare talvolta persino il Festival di Sanremo, dal 1954 si diffondono in tutto il mondo le note di Funiculì Funiculà e di Anema e core. Fra le pagine più significative del festival ricordiamo che la vittoria (nel 1952) della prima edizione del festival fu di Nilla Pizzi, con la canzone Desiderio e' sole, ma anche Aurelio Fierro, che quattro anni dopo sbanca il Festival con una canzone che fa il giro del mondo ed è ancora oggi un classico per eccellenza dell'immenso archivio canoro partenopeo: "Guaglione".

In effetti, dai primi anni cinquanta ad oggi non si contano le canzoni divenute immortali lanciate dall'illustre palco napoletano: fra le più intense ricordiamo Tu sì 'na cosa grande cantata da Domenico Modugno in coppia con Ornella Vanoni che trionfava nell'edizione del 1964, o Io mammeta e tu, diventata un classico indimenticabile della tradizione melodica, pur non essendo uscita vincitrice dall' edizione del '55.
Per l'edizione 2001 il Festival sarà ospitato dal Teatro Politeama di Napoli. E, come dicevamo, presentato da Enrica Bonaccorti nelle tre serate dell'8 del 9 e dell'11 luglio, tutte trasmesse in diretta dalle telecamere di Retequattro.

La rassegna sarà animata da figure ormai mitiche della tradizione partenopea come Mario Merola (che canterá in coppia con il figlio Francesco) e Angela Luce, in gara con nomi del calibro di Mino Reitano, Cugini di Campagna, Gilda Giuliani, Gloriana, Giardino dei Semplici, affiancati ad artisti più giovani come Eddy Napoli (ex voce dell'Orchestra Italiana), Napoli Centrale (il gruppo nel quale ha suonato anche un Pino Daniele agli esordi), Aleandro Baldi, Jalisse (i vincitori di Sanremo '97) in coppia con il neomelodico e acclamatissimo Ciro Ricci, Pietra Montecorvino, Antonello Rondi, Edoardo Guarnera; e poi Ylenia e Noli & C, Zerottantuno.

I big della canzone napoletana si esibiranno nella serata d'apertura dell'8 luglio e nella finale dell'11, mentre la seconda serata del 9 luglio sará completamente dedicata alla gara dei giovani (6 artisti emergenti e 10nuove proposte) che presenteranno brani inediti in italiano e in napoletano.

Oltre alla diretta di Retequattro, sarà possibile seguire il festival in tutti i paesi europei grazie al canale digitale di Retequattro posizionato sul satellite Hot Bird e, novità assoluta da quest'anno, in tutto il mondo collegandosi a Radio Punto, la radio on-line di Punto Azzurro, ( www.puntazzurro.com), il portale Internet dedicato ai tifosi del Napoli e agli amanti della città, partecipando inoltre direttamente alle votazioni per eleggere il vincitore del Festival nella pagina Giuria On Line del sito.

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner