partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Enzo Jannacci
Vengo anch’io
Golden Circus
Il festival firmato Liana Orfei
Chef per un giorno
Presenta Leonardo Romanelli
Generazione reality
Quando il falso diventa più vero del vero
Melevisione a città laggiù
Regia di Riccardo Diana
Grande Fratello 2004
Quarta edizione
Ciao Darwin
Il gioco corale delle categorie umane
Amici di Maria De Filippi
Quando i sogni diventano realtà
Mai dire domenica
Squisito contenitore di buonumore
Grande Fratello 2003
Ritorna il Re del reality show

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  17/09/2019 - 02:13

 

  home>tv > programmi

Scanner - tv
 


Ciao Darwin
Il gioco corale delle categorie umane
Giunto alla sua quarta edizione
Venerdì ore 21.00 su Canale 5

 




                     di Olga Rapelli


Avete mai provato, anche solo per brevi intervalli di tempo, a sintonizzarvi il Venerdì sera da qualche settimana a questa parte su Canale 5? Troverete di fronte a voi uno spettacolo che non dimenticherete tanto facilmente.

Giunto alla sua quarta stagione, dopo due anni di interruzione, torna Ciao Darwin, il gioco corale delle categorie umane condotto da Paolo Bonolis con la partecipazione di Luca Laurenti.

I due, protagonisti di un sodalizio artistico che rispecchia una vera grande amicizia anche nella vita privata, sono gli artefici di un programma a nostro avviso infelice, basato sul gusto di incasellare la poliedricità dell’agire umano in categorie dello spirito e trovare il presupposto per cui queste squadre così “formate” possano scontrarsi tra di loro in giochi insulsi e realmente mortificanti dal punto di vista intellettivo. Un esempio su tutti? La sfida magre contro ciccione che ha visto “fronteggiarsi” ai limiti del ridicolo due squadre capeggiate rispettivamente da Nina Moric e Nadia Rinaldi ( perché - si sa - l’ospite Vip in queste carnevalate non può mai mancare…).

Ma l’apice del cattivo gusto si raggiunge con il gioco “esterno” , quello “a tema”, che vede esibire un esponente per ciascuna squadra, scelto per la sua mancanza totale di attitudini e di capacità logiche ed intuitive, tanto che quella prepotente presunta ignoranza assoluta diventa secondo loro spettacolo.

La cosa che maggiormente incuriosisce di questo grandioso regno del politically uncorrect e del cattivo gusto è il numero di spettatori disposti ad assistere alla performance, attratti – almeno voglio sperare – dalla simpatia innegabile di Paolo Bonolis e dalle bizzarra mimica facciale di Luca Laurenti, talvolta incomprensibilmente disposto a rendersi ridicolo di fronte al pubblico per attirarne i consensi.

Voto 4 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner