partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Takashi Murakami
Il cane che guarda le stelle
Rotomago, Julien Noirel
Nyarlathotep
Violet
GG Studio
Stefano Fantelli
El Brujo Grand Hotel
Matt Kindt
Super Spy
Craig Thompson
Habibi
Davide Aicardi
Extinction Seed
Daniel Clowes
Wilson
Jean-Claude Götting
Il baule Sanderson
Uli Oesterle
Hector Umbra

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  19/05/2024 - 07:10

 

  home>strips > fumetti

Scanner - strips
 


Devil
The Movie Adaptation
Special Events # 38
Mensile, pp.52 [Marvel Italia]

 




                     di Paolo Boschi


Daredevil - Il film
Daredevil - L'adattamento a fumetti


Dopo il grande riscontro di pubblico ottenuto con il primo X-Men e lo storico record d’incassi registrato da Spider-Man la Marvel ci ha riprovato con Daredevil, liberamente ispirato alle avventure del diavolo rosso, alias Matt Murdock, uno dei personaggi storici della casa delle idee. Diretto da Mark Steven Johnson ed interpretato da Ben Affleck e Jennifer Garner, il film ha un’ambientazione gotica e metropolitana in perfetto accordo con le avventure su carta dell’uomo senza paura, fedelmente riproposte nell’albo Devil Movie Adaptation, su sceneggiatura di Bruce Jones, disegni di Manuel Garcia e chine di Scott Hanna. Devil, creato nel lontano 1964 dal dinamico sceneggiatore Stan Lee, è un classico esempio di supereroe con superproblemi: pur essendo cieco, il supereroe scarlatto compensa abbondantemente il suo handicap visivo grazie agli altri sensi ipersviluppati e ad un formidabile senso radar che gli fa percepire le forme circostanti. L’origine di Devil risale ad un tragico incidente che privò il giovane Matt Murdock, figlio di un vecchio pugile, del prezioso dono della vista, amplificandogli a dismisura le altre percezioni sensoriali e fornendolo di una sorta di senso radar. Matt decide di vestire il costume scarlatto di Devil, l’uomo senza paura, mosso dal desiderio di vendetta (e di giustizia), in seguito all’assassinio del genitore, brutalmente soppresso dalla malavita per aver rifiutato di vendere un incontro. Devil non è un supereroe nell’accezione canonica del termine, essendo privo di poteri superumani, per quanto agilissimo e dotato di ottime qualità atletiche: i suoi ipersensi, oltre ad avvantaggiarlo negli scontri con i criminali, lo rendono un incredibile investigatore (e una macchina della verità vivente per la capacità di intuire se il proprio interlocutore sta mentendo dal suo battito cardiaco), per certi versi l’equivalente Marvel di Batman, eroe targato DC con cui Devil condivide anche l’ambientazione gotica e notturna. Devil/Matt Murdock è una contraddizione in termini, dato che di giorno cerca di far trionfare la giustizia attraverso le vie legali ‘canoniche’, mentre di notte lotta il crimine senza mezze misure (e dietro una maschera), sorvegliando i più sordidi recessi urbani newyorchesi, in particolare nel suo quartiere, Hell’s Kitchen. Questo Devil Movie Adaptation per certi versi esalta i pregi ed i difetti visibili su celluloide: un soggetto sicuramente molto intrigante, ma una resa grafica non impeccabile, come pure una rilettura a tratti filologicamente scorretta di rilevanti dettagli delle avventure storiche del supereroe in calzamaglia rossa – la vera causa dell’incidente del giovanissimo Matt Murdock, la morte del padre di Elektra, il background (completamente rimosso) di Kingpin (il massiccio zar del crimine di New York), il costume del letale Bullseye –. Indicato per i neofiti...

SPECIAL EVENTS N. 38, Devil Movie Adaptation, mensile, pp.52 [Marvel Italia]

Voto 6- 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner