partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Patti Smith
Banga
Amy MacDonald
This Is The Life
Red Hot Chili Peppers
I’m with you
Led Zeppelin
Mothership
Anna Calvi
Anna Calvi
Coldplay
Mylo Xyloto
Ben Harper
Give ‘till it’s gone
Gomez
Whatever's on your mind
Foo Fighters
Wasting Light
The Charlatans
Who We Touch

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/11/2017 - 11:08

 

  home>musica > rock

Scanner - musica
 


The Charlatans
Who We Touch
Nuovo cd e nuovo tour mondiale
Cooking Vinyl/Edel 2010

 




                     di Giovanni Ballerini


Bentornati ciarlatani. A dispetto del nome, volutamente autoironico, The Charlatans, sono una delle band più amate del brit-pop. Lo conferma l’entusiasmo del pubblico per il nuovo tour mondiale con cui il gruppo delle West Midlands torna alla ribalta per celebrare una carriera ventennale e la pubblicazione del nuovo album “Who We Touch” per la Cooking Vinyl/Edel.

La tournée, dopo i sold out in tutte le 14 date inglesi, fa tappa il 28 ottobre 2010 (come prima data italiana) alle 21,30 al Viper Theatre (via Pistoiese angolo via Lombardia – ingresso 20 euro). E' uno degli eventi di punta della rassegna Glorytellers, il progetto animato da Musicus Concentus, Le Nozze Di Figaro e Reality Bites che indaga le sonorità della scena della musica indipendente, tra post rock ed avant folk. Il gruppo prosegue il tour il 29 ottobre 2010 al Velvet di Rimini e il 30 ottobre 2010 al Circolo Degli Artisti di Roma.

Visto la bontà del nuovo album questa serie di concerti sono di sicuro da non perdere. Non ne avevamo dubbi visto che i Charlatans sono una band che dagli esordi (nel 1989) continua a trasmettere energia positiva, adrenalina e ritmo.

Lo farà al massimo con la rodata line-up che vede Martin Blunt al basso, Jon Brookes alla batteria, Tim Burgess alla voce, Mark Collins alla chitarra e Tony Rogers alle tastiere. Il loro modo di fare musica, oggi,  così come ai tempi del loro primo clamoroso successo con il brano “The Only One I Know”, si specchia nella voglia di sperimentare.

Lo dimostrano gli 11 nuovi brani di questo azzeccato undicesimo album della band, che affascina come un viaggio sentimentale attraverso stati d’animo altalenanti e propone un percorso fra sperimentazione e nuove forme della canzone. Coinvolgenti sonorità riflessive, a tratti oscure, si alternano, sia nella musica che nei testi, a improvvise e gioiose impennate di ottimismo. Fra i brani più riusciti “You Can Swim”, ispirata al migliore Brian Eno e “I Sing The Body Eclectic”, cantata insieme a Penny Rimbauld, storica voce dei The Crass. A Firenze, nuovi e vecchi successi verranno proposti dal vivo con la baldanza dell’energia psichedelica e la grinta liberatoria del miglior rock.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner